Tutta Faenza si stringe attorno alla scomparsa del giovane Roberto Bucci

Anche il giovane faentino Roberto Bucci, 28 anni, era nel gruppo di quattro sciatori alpinisti travolto nella mattinata di sabato 7 aprile 2018 da una valanga a Pila, in Val d’Aosta. Il giovane ha perso la vita a seguito di una valanga, avvenuta verso le ore 11, che si è staccata al al colle Chamolé, quota 2700 metri. Roberto Bucci era istruttore di una palestra di Faenza e legato a tante attività associative della città, tra cui il Palio del Niballo, membro attivo di Borgo Durbecco.

Roberto Bucci aveva 28 anni, scomparso a seguito di una valanga in Val d’Aosta

I rioni della città, tramite i loro canali social, hanno fatto sentire la loro vicinanza alla famiglia e a Borgo Durbecco. «Vivamente addolorati per l’improvvisa scomparsa dell’ex alunno Roberto Bucci – scrivono la dirigente scolastica, i docenti e tutto il personale dell‘Itip Bucci, dove Roberto Bucci si era diplomato – manifestiamo ai familiari sentimenti di profondo cordoglio». Lo sport vissuto come lavoro e come passione: anche lo staff della Piscina comunale di Faenza esprime il proprio cordoglio per «un amico che se n’è andato troppo presto». Con Roberto Bucci ha perso la vita anche il 52enne imolese Carlo dall’Osso. Gli altri due sciatori colpiti dalla slavina, estratti vivi, sono ora ricoverati per una grave ipotermia all’ospedale Parini di Aosta.

Con Roberto se ne sono andati in settimana anche Dario Alvisi e Luca Filipponi: il cordoglio del sindaco

«La morte non lascia mai indifferenti e a volte è durissima da accettare – scrive il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi – Soprattutto in una settimana e in un week-end in cui Faenza ha perso tre giovani vite che hanno saputo illuminare la nostra comunità e tutti coloro che li hanno conosciuti. Ci hanno lasciato Dario Alvisi, giovane marito e papà di tre splendide figlie, malato di sla. Dario ha affrontato la malattia con spirito incredibile, trasformandola in una occasione di amore infinito per la vita e per i suoi cari. Nella notte di sabato è venuto a mancare Luca Filipponi, conosciutissimo istruttore di minibasket. L’entusiasmo e l’allegria di Luca così contagiose erano ripagate dal grandissimo affetto dei bambini e delle famiglie. Lascia un grande vuoto nel mondo sportivo ed educativo faentino».

«Infine – conclude il sindaco -la notizia della valanga che in Val d’Aosta si è portata via Roberto Bucci, insieme al compagno di escursione Carlo Dall’Osso di Imola. Su Roberto valgono le testimonianze di queste ore da parte di chi lo ha conosciuto: un ragazzo splendido, intraprendente, capace di respirare la vita a pieni polmoni come l’aria pura di quella montagna che gli è stata fatale. Il dolore di tutti è immenso. Alle famiglie le più sentite condoglianze».

Sei indagati per la morte dei due scialpinisti

Come cita una nota dell’Ansa di lunedì 9 aprile, la Procura di Aosta ha indagato sei persone per la morte di due scialpinisti.  Si tratta del responsabile del corso e di cinque istruttori dei 12 allievi della scuola Cai ‘Pietramora’ che aveva organizzato l’escursione.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.