I 10 obiettivi per il 2021 dell’associazione di promozione sociale Progetto Sicurezza

Che la sicurezza stradale sia un tema importante lo sappiamo tutti, eppure gli incidenti sono ancora un fenomeno quotidiano. E’ necessario creare una cultura del rispetto dell’altro e delle regole comuni. Per raggiungere questo obiettivo è nata l’Aps progetto Sicurezza Faenza, un’associazione di promozione sociale che promuove e sostiene l’educazione e la sicurezza stradale. Dalla formazione nelle scuole all’affissioni di cartelli che invitano a rispettare la distanza di sicurezza, sono molti gli impegni che l’associazione ha deciso si è proposta di svolgere facendosi promotrice insieme all’amministrazione comunale faentina del progetto in tutti i comuni della Romagna Faentina. 

10 obiettivi per il 2021

L’associazione, nata nel 2017 con il sostegno dell’Avis Faenza, si è accreditata come associazione di promozione sociale presso la Regione lo scorso 12 marzo e si è già prefissata 10 obiettivi per il 2021. “Dopo tanti anni di incidenti, il 2020 ha registrato a livello nazionale 1 morto ogni 35 ore: è necessario far cessare questa tendenza” ha detto il presidente Alvaro Vanni. Il punto di partenza è la formazione dei più piccoli all’educazione stradale attraverso una serie di attività didattiche previste per il prossimo anno scolastico. “Un modo per accompagnare i bambini e le famiglie nell’uso consapevole e corretto della bici imparando anche a conoscere il territorio e abituandosi alla bici sin da piccoli” ha commentato l’assessora a Scuola, Formazione e Sport Martina Laghi. Oltre alla formazione centrale il ruolo della comunicazione attraverso la distribuzione di gadget, la creazione di video promozionali e la partecipazione a programmi televisivi e la creazione di una pagina facebook, già attiva. A questi primi quattro obiettivi legati ad attività formative fanno seguito altre attività pubbliche che riguardano il supporto pratico nel corso di gare ciclistiche con addetti alla regolazione del traffico stradale, l’istituzione di un evento denominato Giornata della Sicurezza Stradale, ovvero un dibattito pubblico con ospiti del mondo del ciclismo, delle Istituzioni e della Polizia di Stato. Altro punto importante dell’agenda del Progetto Sicurezza è la collaborazione con Associazione Ciclisti Professionisti e il responsabile della sicurezza Marco Cavorso. Si tratta del posizionamento di cartelli “salvaciclisti” che verranno posti entro il 20 giugno su dieci percorsi sicuri in ogni comune di cui 5 saranno su strada e 5  fuoristrada e interesseranno non solo i ciclisti ma tutti coloro che sono su strada. Questa iniziativa in particolare è stata proposta anche agli altri comuni della Romagna Faentina, come ha sottolineato l’assessore a Sicurezza, Trasparenza e Spazi verdi Massimo Bosi. “Occorre proseguire in questa direzione”, ha aggiunto il consigliere Alessio Grillini.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.