Il 18 maggio Giro d’Italia a Faenza: ecco dove passeranno i ciclisti

L’arrivo a Faenza è previsto alle ore 11.45 da Forlì, passando per la rotonda di via Fratelli Rosselli, corso Garibaldi, piazza del Popolo e poi avanti fino alle bocche dei canali direzione Brisighella. È questo il tragitto che percorreranno giovedì 18 maggio i ciclisti in gara per il Giro d’Italia 2017, la centesima edizione di una competizione che ha unito – e continua a unire – le generazioni e gli italiani. Era dal 2009 che la più importante gara ciclistica nazionale non passava per Faenza, e l’evento si terrà a pochi mesi dalla scomparsa dal ciclista faentino Vito Ortelli, che prima di andarsene era la maglia rosa più anziana d’Italia.

La 12esima tappa del Giro d’Italia 2017 sarà la più lunga

Il Giro d’Italia 2017 sarà un’edizione storica dato che è rappresenta la centesima volta della manifestazione. Si terrà dal 5 al 28 maggio 2017 e conta quattro arrivi in salita, cinque frazioni di alta montagna, due crono individuali. All’interno delle varie tappe sono presenti grandi salite come Etna, Blockhaus, Oropa, Stelvio e il passo della Colla. Il 18 maggio si terrà la partenza della dodicesima tappa, la più lunga del Giro 2017 con 237 chilometri complessivi, ed il via sarà a Forlì alle 11.35. Dalla via Emilia, il gruppo arriverà alla rotatoria via fratelli rosselli, passando il ponte e poi lungo viale delle ceramiche. Si immetterà poi in corso Garibaldi entrando in piazza del Popolo. I ciclisti proseguiranno poi lungo corso Matteotti, piazza fratti, via Marconi e poi alla rotatoria della bocca dei canali: da lì la loro tappa si dilungherà verso Brisighella arrivando poi sino al passo della Colla. L’arrivo della tappa sarà a Reggio Emilia.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Giro d’Italia: un evento che unisce

«Il Giro d’Italia non è solo un evento sportivo – spiega il direttore del Giro, Raffaele Babini – ma un vero e proprio momento sociale vissuto anche da chi non è particolarmente amante del ciclismo. Dal nonno al bambino più piccolo si troveranno al bordo della strada in attesa del passaggio dei ciclisti. Il Giro d’Italia unisce Nord, Sud e Isole: in particolare quest’anno il Giro partirà in Sardegna per poi andare in Sicilia e arrivare al clou di Milano».

Dalle materne alle superiori, tutte le scuole del territorio saranno coinvolte per il passaggio del Giro d’Italia a Faenza. «Per l’occasione – spiega l’assessore allo Sport, Claudia Zivieri – inviteremo gli studenti a indossare una maglietta rosa, il colore del Giro, oppure biancoazzurra, i colori di Faenza».

Il ricordo di Vito Ortelli

A febbraio 2017 è scomparso il ciclista Vito Ortelli. Nato a Faenza il 5 luglio del 1921 Vito Ortelli era la più anziana maglia rosa ancora in vita, oltreché il più anziano corridore ad essere salito sul podio del Giro d’Italia. Oltre a quanto già ricordato, numerosissimi furono i piazzamenti tra i quali il secondo posto alla Milano-Sanremo del 1949 e il terzo gradino del podio al Giro d’Italia del 1946 dietro a Bartali e Coppi. Lasciata l’attività agonistica, rimase sempre nel mondo delle due ruote, come maestro per tanti giovani ciclisti della sua società da sempre, la ciclistica “Faentina”, di cui fu coordinatore del settore giovanile e direttore tecnico. “Stella d’Oro” del Coni per meriti sportivi, a Faenza Ortelli ricevette il premio “Una vita per lo sport” nel 1997 e nel 2003, insieme ad Aldo Ronconi, altro grande indimenticato faentino del ciclismo, la prestigiosa onorificenza di “Faentino sotto la Torre”.

L’amministrazione sta portando avanti diverse iniziative in ricordo del campione sportivo scomparso.

Rispondi