Progetto Policoro: aperto il bando 2020 per un giovane dai 23 ai 35 anni

Un’opportunità per un giovane o una giovane dai 23 ai 35 anni nell’ambito del Progetto Policoro della Conferenza Episcopale Italiana. Irecoop, in collaborazione con la Diocesi di Faenza-Modigliana, ha istituito una borsa di studio per l’anno 2021, di 3.120 euro per la formazione di un animatore di comunità che sarà individuato dalla diocesi e che accompagnerà altri giovani del territorio in un percorso per affrontare i temi del lavoro e della cultura d’impresa.

Che cos’è il progetto Policoro

Il progetto Policoro è un progetto organico della Chiesa italiana che tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione giovanile in Italia. Il suo scopo è sperimentare strade nuove e soluzioni inedite per dare speranza ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, attivando iniziative di formazione, promuovendo una nuova cultura del lavoro e sostenendo l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sussidiarietà, solidarietà e legalità.

Chi è l’Animatore di Comunità?

L’animatore di comunità è il vero protagonista del Progetto Policoro: è colui che incontra i giovani nelle scuole e nelle parrocchie, li accompagna in percorsi di orientamento professionale, promuove una nuova cultura del lavoro e del fare impresa, basata sui principi della Dottrina Sociale della Chiesa e dell’economia civile. Il percorso dell’Animatore di Comunità ha una durata complessiva di tre anni: inizia con un primo anno di formazione, mediante borsa di studio; ad esso seguono due anni di mandato individuale, sotto il coordinamento degli uffici diocesani di Pastorale Sociale e del Lavoro, Pastorale giovanile e Caritas, come collaboratore coordinato e continuativo di Inecoop.

La borsa di studio è finalizzata a sostenere la formazione del nuovo animatore di comunità per l’anno 2021, in materia di lavoro, imprenditorialità giovanile e animazione territoriale. La formazione avrà durata annuale, per un totale di 600 ore, suddivisa in corsi nazionali, regionali e interregionali, formazione e-learning e un percorso diocesano di apprendimento ed animazione territoriale.

I requisiti per partecipare al bando

Possono presentare domanda di partecipazione i giovani in possesso dei seguenti requisiti: cittadini italiani, comunitari o non comunitari in possesso di permesso di soggiorno; età compresa tra i 23 e 35 anni; residenza e domicilio in uno dei Comuni della Diocesi ; diploma di scuola secondaria di secondo grado; patente B; buona conoscenza informatica; esperienza ecclesiale nella diocesi o in un’associazione riconosciuta; conoscenza e interesse per il tema giovani e lavoro; ottime capacità relazionali ed esperienza nell’animazione di gruppi giovanili; flessibilità oraria e disponibilità a partecipare ai corsi di formazione in tutta Italia.

Scadenza per fare domanda il 31 luglio 2020

Per candidarsi al bando occorre compilare la domanda di partecipazione ed inviarla, unita ad un proprio curriculum vitae, entro il 31 luglio all’indirizzo mail: diocesi.faenza@progettopolicoro.it. Per informazioni telefonare a Debora Leonardi, AdC Progetto Policoro diocesi Faenza-Modigliana, 3393553762, oppure scrivere a diocesi.faenza@progettopolicoro.it

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.