L’Handball Faenza vince il campionato di A2, ora al via gli spareggi promozione

Trionfo per l”Handball Faenza che vince 37-32 sull’Olimpic Massa Marittima nell’ultima partita, respingendo l’assalto del Rapid Nonantola e confermandosi leader. E’ il secondo campionato consecutivo vinto dalla squadra manfreda che al trionfo dell’anno passato in B aggiunge quello del girone di A2. Fino alla stagione scorsa questo avrebbe significato la promozione diretta in A, quindi due consecutive per Faenza costretto invece dalla riforma dei tornei con diminuzione del numero di squadre a dover passare per la finale a otto tra le migliori prime due dei quattro raggruppamenti a livello nazionale che si giocherà dal 29 aprile a Borgo San Lorenzo con match a eliminazione diretta sino alla finalissima del 1 maggio.

 

Una vittoria amara, segnata da importanti infortuni

La gioia per un risultato storico quale la seconda vittoria del campionato è offuscata dagli infortuni che hanno messo fuori causa Rossi, Ceroni e nell’ultimo match pure Matteo Folli, tre titolari fondamentali nel gioco della squadra di coach Simone Ronchi. E’ stata una gara ad alta tensione che al 14’ segnava la piena parità (9-9).  Massa Marittima si porta poi avanti (9-12) grazie alle ottime capacità realizzative di Benvenuti, Ovi e Gai. La risposta di Faenza non tarda ad arrivare e nonostante i molti errori, tra cui due rigori, al 27’ impatta sul 15 pari e l’Olimpic trova poi l’acuto per portarsi avanti a fine primo tempo chiuso sul 16-17. Nella ripresa l’Handball Faenza approfitta di due esclusioni tra i toscani e si porta avanti sul 21-20 con un Panetti incontenibile ben affiancato da uno stoico Matteo Folli che nonostante un infortunio alla mano sinistra (poi risultata una frattura al metacarpo da successivi esami diagnostici), prosegue giocando solo con la destra. Faenza allungava con un break fino al 27-22 al 13’ del secondo tempo e raggiungeva il massimo vantaggio sul 29-23. L’Olimpic cerca di agganciare i manfredi, ma il risultato finale, 37-32 regala la vittoria del campionato ai manfredi e la retrocessione ai toscani.

 

Una finale ad otto orfana di tre fuoriclasse

Faenza si prepara ora alla finale a otto di Borgo San Lorenzo che assegnerà anche la Coppa Italia di A2. Lo fa con coraggio, con la consapevolezza di dover fare a meno dei suoi tre fuoriclasse Rossi, Ceroni e Folli, e quindi con gli sfavori del pronostico dopo una annata perfetta. Il sorteggio ha stabilito che l’Handball Faenza giocherà la prima partita dei quarti di finale domenica 29 aprile alle ore 14.00 contro gli altoatesini del SSV Taufers (Campo Tures) che schierano l’ex biancoazzurro David Ceso. La squadra vincitrice giocherà il 30 la semifinale contro la vincente di Crenna- Mascaluscia. Gli altri quarti vedranno in campo domenica 29 aprile il Rapid Nonantola contro Città Sant’Angelo e Oderzo contro Putignano.

 

Faenza: Mandelli, Minarini; Garnero, Fadda 3, Amaroli, Lega 2, Matteo Folli 5, Manuele Folli 5, Tramonti 7, Vanoli 5,  Bartoli, Panetti 10, Ricci, Alpi. All. Ronchi

Massa Marittima: Burzacchini, Raia, Ramani; Bernardini,  Beneventi 10, Ghini, Ovi 7, Ruberto 3, Gai 8, Zorzi 3, B. Velliu 1, V. Veliu, Bargelli. All. Ghini

Arbitri: Cimini di Teramo e Pasqualin di Padova

Note. Esclusioni due minuti: Garnero, Vanoli, Manuele Folli, Matteo Folli; Bargelli, 3 volte Ruberto (espulso), Gai

Rispondi