PD Faenza sulla sanità territoriale, dislocazione automedica e casa di comunità

Una nota dal PD Faenza su alcuni aspetti relativi alla sanità apre l’ultima settimana prima di Natale. Appoggio da parte del partito alle strategia di AUSL Romagna “imperniata da un lato sulla sinergia tra le strutture ospedaliere per garantire alte specializzazioni e dall’altro su una efficace capillarità e servizi di prossimità con le “case di comunità”.

Ospedale Faenza: emergenze cardiovascolari dirottate su Forlì

“In primo luogo” esprime la nota,”durante il Consiglio Comunale tematico sulla sanità a Faenza, il Consigliere comunale Luciano Biolchini nel suo intervento ha evidenziato e richiesto che le emergenze cardiovascolari (che da Faenza venivano inviate al nosocomio ravennate) potessero essere dirottate direttamente all’ospedale di Forlì, distante da Faenza solo 15 km, con un conseguente risparmio di tempo fondamentale nell’esito della malattia in situazioni altamente tempo-dipendenti e che richiedono una risposta altamente specializzata. Apprendiamo quindi con grande soddisfazione che già a partire dal 1° dicembre le emergenze cardiovascolari provenienti dal faentino vengono ora prese in carico dall’ospedale di Forlì.”

Mancanza di automedica: “Trovare in tempi brevi soluzione alla carenza di personale medico”

“Relativamente al dislocamento dell’automedica in postazione a Cotignola per coprire i vasti territori della Romagna Faentina, della Bassa Romagna e di Modigliana e Tredozio, il PD di Faenza auspica che si possa arrivare in tempi brevi ad una soluzione al problema della carenza di personale medico di emergenza portando così a ripristinare le due automediche rispettivamente a Faenza e Lugo.Consapevoli delle professionalità e dell’alta specializzazione del personale infermieristico presente sui mezzi di primo soccorso, riconosciamo tuttavia la rilevanza di poter contare in caso di necessità su personale medico direttamente sul luogo dell’emergenza. Inoltre, questo stesso personale medico – trovandosi ora ad attendere le chiamate a Cotignola – non è più nelle condizioni di contribuire ad una più rapida presa in carico dei codici bianchi e verdi in Pronto Soccorso di Faenza e Lugo nei momenti di attesa tra un’emergenza e la successiva. Riteniamo che, a tutela del territorio e in particolare dei luoghi più distanti dal capoluogo, si debba considerare l’attuale situazione come temporanea, emergenziale e di conseguenza ci si auspica venga trovata una pronta soluzione. Per questo il Gruppo consiliare del Partito Democratico chiederà la convocazione della Commissione consiliare V, competente per materia, per avere dall’azienda informazioni puntuali e tempistiche certe.”

PD Faenza su casa di comunità: “Chiediamo ad AUSL Romagna di finanziare anche il secondo complesso previsto”

“Infine, in ottica della realizzazione del primo stralcio della nuova “casa di comunità” presso il centro fieristico grazie a risorse PNRR e alla struttura messa a disposizione dal Comune di Faenza, chiediamo che l’Azienda Sanitaria sia attiva fin da ora per prevedere e finanziare la realizzazione anche del secondo complesso come da previsione iniziale.”

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.