Si presenta il Pd per Faenza 2020, Rontini: “Una lista plurale ed eterogenea”

Tre i temi principali: scuola, sanità e sport. Da qui la scelta di persone in grado di poter fare la differenza in questi settori, con alcuni nomi annunciati (come l’attuale capogruppo Niccolò Bosi, l’assessore Claudia Gatta o la presidente del consiglio dell’Unione Maria Luisa Martinez) ma anche personalità nuove come la cestista Simona Ballardini o lo scrittore Roberto Matatia. Si è presentata ufficialmente giovedì 13 agosto la lista del Partito Democratico di Faenza che sosterrà Massimo Isola nella corsa alle elezioni amministrative del prossimo 20 e 21 settembre. «Sono molto orgoglioso di questa squadra forte e competitiva – afferma il segretario provinciale Pd Alessandro Barattoni – aperta alla società e con una forte dose di rinnovamento. In un momento in cui la politica viene spesso delegittimata, è bello invece vedere dei cittadini che fanno un passo avanti e si mettono in gioco con valori forti alle spalle».

Il rebus Movimento 5 Stelle: faranno parte in extremis della coalizione?

Una coalizione larga quella a sostegno di Massimo Isola, nella quale però viene ribadita la centralità del Partito Democratico, in attesa di conoscere, in extremis, quale potrebbe essere il ruolo del Movimento 5 Stelle in queste amministrative. Il voto sulla piattaforma Rousseau in programma tra oggi e domani potrebbe infatti rimettere in gioco i pentastellati anche nello scenario faentino, e il Pd non chiude loro le porte. «Noi avevamo bisogno di partire con la campagna elettorale e non potevamo più attendere, per cui siamo partiti con questa coalizione – specifica Barattoni – della possibilità del Movimento 5 Stelle di appoggiare prossimamente la nostra coalizione devono discutere innanzitutto al loro interno, ogni ulteriore discussione è prematura». Barattoni critica anche l’atteggiamento dello sfidante candidato sindaco Paolo Cavina: «Se si proclama sindaco di tutti non può ignorare le critiche che gli vengono rivolte, per esempio sui social». Annunciata infine il prossimo arrivo a Faenza dell’europarlamentare Paolo De Castro. 

Manuela Rontini: “Al centro scuola, sanità e sport”

«Voglio ringraziare i consiglieri comunali che nella scorsa legislatura hanno portato avanti le istanze del Pd in consiglio comunale – afferma la consigliera regionale Manuela Rontini – e lo hanno fatto con impegno portando con impegno le istanze dei faentini, con proposte che hanno fatto passi avanti per la città. Quella che presentiamo oggi è una lista plurale ed etorogenea, con persone che nei loro mondi e nei loro luoghi di lavoro si impegnano quotidianamente e sono punto di riferimento». Venendo ai punti del programma amministrativo, Rontini indica «la scuola innanzitutto, su cui siamo già attivi affinché a partire dal 14 settembre prossimo si possa tornare in aula». Diversi infatti i docenti presenti in lista nelle file dei democratici. «Daremo centralità alla sanità – continua Rontini – perchè l’emergenza Covid ha dimostrato quanto sia necessario investire impegno e risorse in un presidio sanitario efficiente». Infine lo sport, che «è socialità e possibilità di regalare ai giovani e meno giovani momenti di aggregazione e stare insieme, salute e benessere».

Andrea Fabbri: “Ora sta a noi raccontare al meglio la nostra proposta”

«Una squadra che dovrà affrontare una partita bella ma tosta – afferma il coordinatore della campagna elettorale, Andrea Fabbri – Le elezioni amministrative sono uno dei momenti più concreti della politica e ringrazio tutti i partecipanti alla lista per aver deciso di metterci la faccia: ora starà a noi incontrare la gente per riuscire a raccontare al meglio la nostra proposta».

Massimo Isola: “Una lista che punta sulla competenza delle persone”

«Si tratta di cittadini cresciuti in contesti diversi e con esperienze diverse ma che hanno sentito la necessità di mettersi a disposizione di Faenza per costruire un progetto di città – dichiara Massimo Isola – Sono 24 persone che hanno voglia di costruire una comunità in cui nessuno rimanga indietro, una città dove il benessere è il vero faro che guida l’amministrazione». «Se vogliamo cambiare in meglio le cose – conclude il candidato sindaco – è imprescindibile la competenza e le persone presenti in questa lista hanno dimostrato di averla nei rispettivi settori. Senza competenza le promesse elettorali non possono essere mantenute, come dimostrano vari casi nello scenario nazionale e locale».

La lista del Partito Democratico

Niccolò Bosi, Claudia Gatta, Gionata Amadei, Simona Ballardini, Giorgio Baruzzi, Giulia Bassani, Niccolò Benedetti, Manuela Battelli, Luciano Biolchini, Marina Bucci, Andrea Fortini, Laura Dalmonte, Francesco Gatti, Concetta Genovese, Gian Marco Magnani, Maria Luisa Martinez, Roberto Matatia, Nadia Menichetti, Marco Restretti, Silvia Ricci, Stefano Sami, Sara Savorani, Giovanni Tampieri, Virginia Silvagni.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.