La Toro Rosso 2017 parte bene: in Australia entrambi i piloti a punti

La Toro Rosso di Faenza inizia bene il suo cammino mondiale nella terra dei canguri. Nel circuito di Melbourne che ha celebrato il ritorno alla vittoria della Ferrari, il team faentino non sta semplicemente a guardare e ottiene un ottavo e un nono posto nella prima gara del mondiale di Formula 1 collezionando così i primi 6 punti della stagione. Davanti Carlos Sainz, dietro Daniil Kvyat.

Franz Tost: “Abbiamo fatto una buona gara”

«Dopo una buona performance nelle qualifiche di ieri, che ha portato entrambe le vetture in Q3, siamo partiti dall’ottava e dalla nona posizione sulla griglia. Questo dimostra che il nostro pacchetto, nel complesso, è molto competitivo e questo è certamente incoraggiante – commenta Franz Tost, team principal, a fine corsa – Nella gara di oggi, entrambi i piloti hanno fatto una buona partenza, difendendo bene le loro posizioni. Perez ha fatto una gara solida, superando sia Carlos che Daniil, finendo quindi davanti a noi. Credo che, in altre circostanze, avremmo potuto nuovamente raggiungerlo. Purtroppo abbiamo perso una decina di secondi, in quanto abbiamo dovuto ricaricare due volte l’aria sulla vettura di Daniil. Alla fine della corsa, Carlos si è portato vicinissimo al pilota della Force India, in settima posizione, ma a causa delle bandiere blu – per le vetture di testa – ha perso terreno. Dopo di che non c’erano abbastanza giri per cercare di superare il messicano. In generale, la vettura ha mostrato una buona prestazione e i nostri pit-stop sono andati bene.

Le congratulazioni all’ex Toro Rosso Sebastian Vettel

«Vorrei congratularmi con gli organizzatori della gara per aver fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend, attirando parecchi tifosi – conclude il team principal Toro Rosso – è stato bello vedere le tribune affollate. Anche la gara è stata interessante, con la Ferrari che ha vinto e la Mercedes subito dietro. Credo che questa sarà una lotta interessante per l’intero anno. Vorrei anche congratularmi con il nostro ex pilota, Sebastian per la vittoria di oggi, l’ha davvero meritata».

Rispondi