L’Arena Borghesi alla Conad: “Rimarrà uno spazio culturale pubblico”

Aperta la busta: alla fine è stata la Commercianti indipendenti associati Cia ad aggiudicarsi il bando di vendita per l’Arena Borghesi di Faenza per 300mila euro. “Commercianti Indipendenti Associati si è aggiudicata il bando per l’Arena Borghesi di Faenza –  scrivono i portavoce di Cia-Conad. – Ora che la procedura a evidenza pubblica ha raggiunto questo punto, possiamo chiarire alcuni interrogativi, a beneficio di tutti i faentini che amano la cultura e che in questi mesi ci hanno espresso preoccupazione per il futuro di quel luogo così importante.”

“È un sentimento di cura per la città che condividiamo, perché l’attenzione per i territori in cui siamo nati e operiamo fa parte dei nostri valori da sempre. Una volta acquisita definitivamente l’area, Cia-Conad spenderà oltre 300mila euro per dare nuova vita all’Arena, prima di cederla gratuitamente al Comune di Faenza.”

Il comunicato: ecco come diventerà l’Arena Borghesi

1) L’Arena Borghesi manterrà intatta la propria identità
“L’Arena Borghesi – prosegue la nota – deve rimanere uno spazio culturale pubblico, a disposizione di tutti i faentini e di tutti gli appassionati della settima arte. Sarà ceduta al Comune dopo un importante intervento di recupero, che consentirà ai faentini di disporre di un pezzo della propria città migliorato e riqualificato. La ristrutturazione manterrà lo stesso numero di posti a sedere (348) e la stessa identica superficie dedicata allo spazio di proiezione e per la platea.”

2) L’Arena rimarrà un teatro nel verde
“L’Arena rimarrà un teatro tra gli alberi – confermano gli esponenti Cia – esattamente come ora, uno spazio unico dedicato al cinema e alla cultura. Sappiamo che il verde è un elemento chiave della sua identità, per cui all’interno saranno piantumati alberi ad alto fusto (nove metri di altezza ciascuno) lungo tutta la parte sinistra antistante il proscenio”.

3) L’ex officina: uno spazio nuovo per Faenza
“Il progetto di riqualificazione dell’Arena Borghesi potrà inoltre essere arricchito dello spazio oggi ex officina, che attualmente è in stato di abbandono e potrebbe diventare uno spazio nuovo per la cultura di Faenza, un punto di attrazione per il centro storico in cui ospitare attività complementari a quelle dell’Arena Borghesi. Coinvolgeremo Istituzioni, associazioni e imprese del territorio per valutare insieme proposte progettuali.”

Rispondi