Il Rione Verde alla Bit di Milano

Per la prima volta le bandiere del Rione Verde sventoleranno alla Bit di Milano. Il rione di Porta Montanara sarà presente alla Borsa internazionale del turismo (Bit) insieme all’Accademia Medioevale (il suo braccio operativo nell’organizzazione degli eventi) da sabato 9 a martedì 12 febbraio alla Fiera Milano City in qualità di coespositori per presentare al pubblico le bellezze della Città della Ceramica. Ciò verrà fatto trasmettendo l’atmosfera di gioia e festosità di due degli eventi più famosi che coinvolgono il suo centro storico nella sua interezza, ossia la Fiera di San Rocco e il Palio del Niballo, la prima decorata dalle foglie color arancio dell’autunno, la seconda dal calore dell’estate, durante le quali fiere la città di Faenza mostra tutto lo splendore che la contraddistingue dalla sua fondazione.

Cos’è la “Bit”?

La Bit è la manifestazione dedicata al turismo più importante a livello nazionale che punta a mostrare le migliori offerte del mercato italiano.  L’evento, dedicato agli operatori del settore, è aperto al pubblico, proponendo varie tipologie turistiche (tra le quali offerte per l’estate, viaggi di nozze, ecc…) , le novità del settore e numerosi seminari. Quest’anno la Bit si svolgerà da sabato 9 a martedì 12 febbraio e sarà divisa in quattro padiglioni espositivi coperti, localizzati nel quartiere Portello, cuore di Milano, in supporto del nuovo polo fieristico di Rho-Pero.

Dove potrei trovare il Rione Verde all’interno della Bit?

Gli stand del Rione Verde e dell’Accademia Medioevale sono localizzabili agli stand F89 – F91 del Padiglione 3.

Cosa troveremo negli stand del Rione Verde?

Per rispondere a questa domanda faremo riferimento alle parole di Luciano dal Borgo, capitano del Rione Verde e presidente dell’Accademia Medioevale: «Andiamo ad illustrare la Fiera di San Rocco che organizziamo ogni anno all’inizio di novembre e il mondo del Palio del Niballo di cui siamo parte. Esponiamo due costumi storici d’epoca rinascimentale e distribuiamo materiale informativo su Faenza, le sue bellezze, e i suoi eventi. L’invito dell’Eucoop, a cui siamo legati nel settore delle rievocazioni storiche d’ambiente medioevale e rinascimentale, ci offre l’occasione di dare maggiore evidenza al grande lavoro che già viene fatto per promuovere la città di Faenza».

Valentina Conti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.