Il libro dopo il coma: Fabrizio Vaccari racconta come si sorride alla vita

Cosa significa ripartire dopo 27 giorni di coma? Cosa vuol dire dover rinascere una seconda volta? Prova a raccontarcelo il faentino Fabrizio Vaccari che sabato 13 febbraio alle ore 17 al Nove100 Caffè (Corso Mazzini 69/a) presenterà il suo libro “Sorridi alla vita. Come reagire ad un trauma ed essere sereni”.

Il risveglio dopo 27 giorni di coma

“Ciao, io sono Fabrizio e sono nato due volte. La prima, il 3 dicembre 1975, dopo nove mesi di gestazione. La seconda, l’11 ottobre 2002. La mia seconda nascita ha avuto una gestazione di 27 giorni di coma. Di quei giorni non ho alcun ricordo e, per dirla tutta, ho ricordi sfumati anche di tutta la mia vita precedente…”

Queste sono le parole di Fabrizio Vaccari, che durante l’incontro, promosso da Fare Comunità e AlkemiaBooks, avrà modo di condividere con il pubblico la sua esperienza, in particolare ciò che è successo dopo quell’episodio. Nell’ottobre del 2002 Fabrizio Vaccari, all’epoca aveva 27 anni, si è risvegliato da un coma durato 27 giorni in seguito ad un grave incidente con trauma cranico. All’incontro, saranno presenti oltre all’autore anche Paolo Martini, Massimo Caroli, e Claudia Gatta, assessore ai Servizi sociali del Comune di Faenza.

foto libro Vaccari (1)Il libro è disponibile in versione cartacea e e-book e può essere acquistato su Amazon o su Alkemiabooks.com

“Qualunque sia la vostra condizione – scrive Fabrizio Vaccari – e vale anche per i normali, fate tesoro di una frase di Nelson Mandela: ‘voglio ritornare a essere capitano della mia anima’. Questo libro vuole essere un esempio e un aiuto per tutte le persone che si trovano nelle mie condizioni, e per le loro famiglie. Nelle pagine che seguono troverete alcuni consigli e le strategie che adotto quotidianamente per andare avanti nel mio percorso di vita, o meglio, nella mia nuova vita, iniziata l’11 ottobre 2002.”

 

Rispondi