Castel Raniero e Croce Rossa: arrivano due nuovi defibrillatori

Due nuovi defibrillatori a disposizione di parrocchiani, escursionisti e faentini. Con le offerte raccolte tra il pubblico che ha partecipato nel 2016 all’evento Musica nelle Aie , l’associazione di promozione sociale Castel Raniero ha potuto realizzare il progetto “Un dono nel cuore” grazie al quale sono stati acquistati due defibrillatori semiautomatici esterni. Il primo dei due dispositivi salvavita è stato collocato nella sala don Vittorio Berdondini all’interno del circolo parrocchiale della chiesa di Sant’Apollinare di Castel Raniero. Il secondo è stato donato al comitato della Croce Rossa Italiana di Faenza.

Croce Rossa Faenza fornirà un corso a 15 volontari

La Croce Rossa faentina, ricambiando il gesto, ha generosamente offerto un corso formativo a 15 persone dell’Aps, alle quali è stata fornita la conoscenza teorica dei fattori dell’arresto cardiaco e la pratica quali soccorritori laici sui corretti protocolli da attuare in caso di necessità anche con l’utilizzo del dispositivo.

L’Aps Castel Raniero promuove l’uso del defibrillatore

Uno strumento salvavita il cui uso vuole essere sempre più promosso in regione. La L.R. 17.07.2007 nr. 18 promuove l’utilizzo dei defibrillatori in ambito Emilia Romagna ed il decreto Balduzzi 24.04.2013 ne ha imposto la dotazione ad alcuni enti e società sportive. Benché l’Aps, ad oggi, non rientri nelle predette categorie, «si vuole dimostrare – scrivono i promotori dell’iniziativa – come da una buona pratica di prevenzione possa nascere un gesto d’amore sia nei confronti dei soci e parrocchiani di tutte le età che partecipano alle iniziative delle quali l’associazione è promotrice, sia per i tantissimi faentini che quotidianamente scelgono come meta la località di Castel Raniero per passeggiate, corsa, escursioni, ciclismo, escursioni in mountain bike tra i campi».

«Un grazie particolare – concludono i promotori – alla ditta Echoes di Scarperia e San Piero (Fi) fornitrice dei due dispositivi».

Rispondi