Dinamicità di movimento: il futurismo secondo Euro Piancastelli

A seguito del vero e proprio successo dell’edizione 2018 della Cena Itinerante promossa dal Distretto A, ricordiamo che molteplici sono state le installazioni e le opere dei vari artisti che gli avventori hanno potuto ammirare; in particolare, in via della Croce 43 (nella casa di Alessandro Farolfi) una delle esposizioni ha ripercorso il tema del futurismo, con Euro Piancastelli che ha esposto alcuni dei suoi quadri in una mostra dal titolo “Dinamicità di movimento”. Un’esposizione che richiama a ciò che con artisti come Marinetti, Balla, Boccioni (tanto per citarne alcuni) era stato esaltato durante l’epoca del futurismo: la dinamicità, la velocità, il tempo e lo spazio da ridurre.

Euro Piancastelli, la velocità della vita nell’arte

Euro Piancastelli – autore della mostra – è originario del brisighellese; allievo del maestro Cornacchia (della scuola di Ugonia), Piancastelli comincia a dipingere dall’età di 12-13 anni. In seguito partecipa a mostre e concorsi sul contemporaneo sia a Cesena che Forlì (dove ottiene diversi riconoscimenti), mostrando il suo innegabile talento per la pittura. Le tecniche e i materiali che usa sono essenzialmente l’acquerello, i colori ad olio e poco altro.

Una passione che porta avanti in parallelo col suo lavoro: è infatti primario di Chirurgia alla Clinica San Pier Damiano di Faenza. Nella sua pittura degli “inizi”, Piancastelli privilegiava la corrente classica, la ritrattistica e riprendeva pochissimi paesaggi. Si può dire quindi che questo personaggio eclettico e dai molteplici interessi – tra cui le auto da velocità, pista e salita – in contemporanea con l’amore per la pittura, si sia fatto ispirare dalle sue passioni per creare e dipingere oggetti in movimento, mezzi, motori e quant’altro (e magari con colori forti e decisi) anche per fornire a chi ammira i suoi quadri uno sguardo d’insieme sulla vita che scorre velocemente e in perenne movimento.

Annalaura Matatia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.