Faventia, dal Prato arriva ‘O-Rej’ Karaja, nazionale albanese

Le novità in casa Faventia non si sono fatte attendere e da semplice indiscrezione, la trattativa tra la società manfreda e il Prato di Serie A2 per il trasferimento in prestito di Rej Karaja è diventata ben presto una certezza. Karaja, laterale offensivo classe 1997 indosserà la maglia biancazzurra nel corso della prossima stagione sportiva, quella che inizierà ufficialmente lunedì 27 agosto 2018 con i test atletici e che prenderà il via il prossimo 22 settembre con il primo turno di Coppa Divisione.

“O-Rej” vanta 3 presenze e un gol nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo con la nazionale maggiore albanese, in cui aveva debuttato a 19 anni, ed era finito nel mirino del Faventia già nel 2015 quando fu capocannoniere dell’Under 21 dell’Asti, che si qualificò per le finali scudetto di categoria. In quella stagione inoltre, Karaja fu aggregato alla prima squadra orange guidata da mister Cafù, la quale un mese dopo vinse il titolo italiano.

Rej Karaja arriva in prestito dal Prato

Nella stagione successiva Karaja passò al Prato (Serie A2) a titolo definitivo. Con i toscani ha dimostrato una grande duttilità tattica ricoprendo il ruolo di laterale offensivo ma anche giocando da centrale difensivo, duttilità che ha consentito al giocatore di attirare su di se l’interesse di numerose squadre in Italia e all’estero. Nel 2017 Karaja fu vicino ad indossare la maglia del Faventia, salvo poi accasarsi al Civitella, neopromossa in A2. In quella stagione il talentuoso albanese totalizzò 17 presenze ed un gol, contribuendo alla vittoria del campionato della squadra abruzzese e alla conseguente promozione nella massima serie. Finito il prestito, grazie all’amicizia tra il ds faentino Filippo Merenda e il nuovo ds del Prato Andrea Candeloro, il Faventia aveva nuovamente avviato le trattative per il trasferimento in prestito di Karaja, che questa volta si sono concluse in maniera positiva suggellando finalmente il matrimonio tra Karaja e la squadra romagnola. Il prestito non comprenderà il diritto di riscatto, che eventualmente verrà stabilito al termine della stagione. L’acquisizione del giovane ma esperto Karaja da parte del Faventia è un chiaro segnale di quanto la società faentina intenda riscattarsi rispetto alla scorsa stagione, conclusa con un 7° posto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.