Rimonta Faventia nel pirotecnico 8-9 a Villorba, difeso il terzo posto

Al Palateatro di Villorba il Faventia di Simone Bottacini si aggiudica il match clou della 9° giornata di ritorno di Serie B grazie ad una prestazione maiuscola. I manfredi infatti dopo avere subito 3 reti in 5 minuti dai padroni di casa non perdono la calma e giocano a viso aperto rimontando lo svantaggio e addirittura dilagando prima che il Villorba nel finale si rifaccia sotto in una partita pirotecnica terminata col risultato di 8-9. Non basta ai veneti una grande prestazione di Raxepaj, nella circostanza preferito a Zoccolillo. Il Faventia pur privo di Garbin e Cavina riesce nell’impresa e porta a casa la quattordicesima vittoria stagionale grazie al poker del capitano Ilie Barbieri e alle doppiette di Grelle e dell’astigiano Caria.

Inizio shock, poi la riscossa guidata da capitan Barbieri

Il Villorba parte in quarta e dopo 25” va subito in rete con lo scatenato bomber kosovaro Raxhepaj che raddoppia dopo altri quattro minuti. L’inizio da incubo del Faventia non è finito perchè un minuto dopo Grigolon in ripartenza porta le squadre sul 3-0 e solo il gol di Tampieri pone temporaneamente un limite alle incursioni offensive dei padroni di casa. I veneti tuttavia non si placano e dopo dieci minuti segnano ancora 2 reti con Mazzon che suonano come un colpo di grazia. I romagnoli però non si arrendono e guidati dall’esperienza di capitan Barbieri giocano a viso aperto nonostante lo svantaggio. Nel finale di tempo proprio 2 gol del capitano intervallati dalla rete dell’attaccante imolese Grelle riaprono la partita e le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 5-4.

Dal 3-0 iniziale, Villorba – Faventia termina 8-9

Nella seconda frazione le parti si invertono. Il Faventia gioca da corsaro, il Villorba deve inseguire. Il pari è firmato nuovamente da Grelle, poi Caria inventa due reti magnifiche e Regondi è costretto a schierare il portiere di movimento. Al gol di Del Piero che accorcia seguono nuovamente due reti di Barbieri che chiudono definitivamente la partita. Il Faventia si chiude bene, concede poco, il Villorba recrimina per un rigore non concesso dal direttore di gara poi a 1′ dalla fine Mazzon illude il palateatro con la rete dell’8-9 finale. Con questa vittoria i manfredi allungano sulle inseguitrici e preservano il terzo posto in classifica.

Rispondi