Torna a Faenza il Giocasport, la 34^ edizione è “Correre per crescere”

Giocare, conoscere il proprio corpo e crescere: un’iniziativa che ogni anno coinvolge migliaia di bambini di Faenza e dintorno. Per il 34° anno consecutivo, a Faenza, si svolge il Giocasport grazie alla collaborazione tra le scuole primarie di Faenza e Brisighella, il Centro Sportivo Italiano (l’ente di promozione sportiva organizzante), l’Atletica 85 Faenza, l’Ufficio Provinciale Scolastico di Ravenna, il Coni di Ravenna, l’Assessorato allo Sport del Comune di Faenza, l’Assessorato allo sport della Provincia di Ravenna. Determinanti il contributo e il supporto della Banca di Credito Cooperativo Ravennate, Forlivese & Imolese e del Centro Commerciale “La Filanda” di Faenza.

L’appuntamento è il 4 e 5 aprile 2019 al palaCattani

Il progetto, ideato nel 1985 dal prof. Daniele Gatti, sarà gestito e organizzato dai tecnici del Csi in collaborazione con l’Atletica 85 di Faenza, che, in accordo con le scuole che aderiscono e grazie all’aiuto dei tecnici delle società sportive, durante i mesi invernali approfondiranno tematiche relative all’educazione motoria. Al termine dell’attività sono previste due giornate conclusive che si svolgeranno al palaCattani, una per le classi quarte e una per le classi quinte rispettivamente nelle giornate di giovedi 4 aprile e venerdì 5 aprile 2019.

L’iniziativa del Csi ideata dallo scomparso prof. Daniele Gatti

Come nelle edizioni precedenti, sia i bambini delle classi quinte che quelli delle classi quarte saranno invitati a riflettere sul tema proposto dal titolo della manifestazione che quest’anno sarà “Correre per crescere”, elaborando un disegno. Tutti i disegni saranno esposti presso il centro commerciale “La Filanda” dal 13 aprile al 28 aprile 2019. Sabato 13 aprile, alle 17, al centro commerciale “La Filanda”, in via Della Costituzione 18, Faenza, ci sarà il Gran Premio della Filanda e a seguire la premiazione dei migliori disegni e la consegna delle medaglie a tutti i bambini che avranno partecipato alla manifestazione.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.