Dal 1° dicembre arriva la Faenza Shopping Card: ecco come funziona

Un sistema di cashback che creerà una rete tra negozianti e cittadini che frequentano il centro storico. Sarà attivata dal primo dicembre 2018 la Faenza Shopping Card, la nuova fidelity card del consorzio Faenza C’entro: si tratta di una tessera fedeltà da utilizzare nei negozi del consorzio che dà diritto a offerte esclusive e sconti speciali. A ogni acquisto il cliente accumulerà sul suo borsellino elettronico un credito che potrà essere utilizzato come sconto sugli acquisti successivi nei negozi che aderiscono al progetto. Inoltre, tramite le card, sarà possibile ricevere un coupon, partecipare a concorsi premio ed essere informati periodicamente su eventi, novità e promozioni attive nel centro stoico di Faenza. La Faenza Shopping card è disponibile presso gli esercenti aderenti ed è scaricabile come app negli store su dispositivi Android e iOS.

Tramite la Faenza Shopping Card si accumulano crediti immediatamente spendibili in altri negozi del consorzio

Non una semplice raccolta punti: infatti, come avviene tramite i recenti sistemi di cashback, a seguito di un acquisto viene fornito dall’esercente, in maniera rapida e pratica, un credito che è immediatamente spendibile all’interno della rete del consorzio: dall’acquisto di un nuovo paio di occhiali a un nuovo capo di abbigliamento fino a spese in cartolerie o alimentari. «Questa iniziativa – sottolinea il presidente del consorzio Sergio Scipi – nasce non solo dalla volontà di coltivare e migliorare le relazioni con i nostri clienti, ma anche di conferirgli un ruolo centrale, strutturando tutte le nostre proposte e promozioni, in modo da coinvoglerlo in prima persona con benefici personalizzati. Un progetto di incentivazione del commercio locale in cui crediamo molto». Il cliente gestisce infatti una tessera sia fisica, da esibire nei negozi, sia virtuale tramite un’App: può avere così sempre sott’occhio lo stato dei propri crediti. L’App offre inoltre un servizio di geolocalizzazione per poter monitorare le opportunità e le offerte nelle vicinanze. I titolari della card potranno utilizzare i benefici offerti del servizio che prevedono sconti minimi del 2%. «Questo tipo di tessera – conclude Scipi – è un obiettivo che avevamo fin dall’inizio della nascita del nostro consorzio. Si tratta di un’operazione ambiziosa, ma pensiamo possa dare grandi risultati di coinvolgimento».

Faenza Shopping Card gode del patrocinio e del contributo del Comune di Faenza, del contributo de La Bcc e della collaborazione della Cabina di Regia composta da Ascom, Confesercenti, Confartigianato e Cna. «Si tratta di un’iniziativa virtuosa – afferma il sindaco Giovanni Malpezzi – con  commercianti e consorzianti che fanno rete e danno ulteriori motivazioni ai cittadini di godere di questa opportunità commerciale». Il sistema è curato nel coordinamento e nella comunicazione dall’agenzia Wap e nella gestione del software da Shopping Plus.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.