Faenza Calcio, quasi pronta la rosa per la stagione 2020/21, manca la punta d’esperienza

Ormai mancano pochi tasselli per completare il Faenza calcio in vista dell’inizio della preparazione al campionato di Promozione, fissata per il 24 agosto sotto la guida dell’allenatore Alessandro Moregola. Sono ancora conferme quelle comunicate dal direttore sportivo Nicola Cavina per un Faenza che si affida ai giovani di talento del suo vivaio. Vestiranno così ancora in biancoazzurro l’estroso attaccante Pietro Lanzoni (classe 2001), e i difensori esterni Nicola Albonetti (pure 2001) e Nicholas Ragazzini, diciottenne, vere rivelazioni della stagione conclusa anticipatamente per la pandemia.

Confermati i giovnani Lanzoni, Albonetti, Ragazzini

Nato il 29 settembre 2001, Pietro Lanzoni, ha seguito la strada del fratello Giacomo, più anziano di un anno, e dopo aver esordito nel San Rocco, è sempre stato nel Faenza calcio. «Sono contento di proseguire con questo gruppo unito che può proseguire sulla strada interrotta per forza maggiore l’anno passato» dice Lanzoni che è di un mese più giovane rispetto a Nicola Albonetti che compirà 19 anni il prossimo 26 agosto. Punto fermo della Juniores, ha via via guadagnato spazio in Prima Squadra rendendosi protagonista di eccellenti prestazioni prima dello stop. «Eravamo proiettati verso i playoff che ci avrebbero potuto regalare il passaggio di categoria. Siamo rimasti a tre quarti dell’opera e quindi, con il dovuto rispetto degli avversari, possiamo esser fiduciosi di poter completare, partendo dalla base solida di un gruppo confermato». Grande amico di Albonetti è Nicholas Ragazzini. Nato il 7 marzo 2002, è stato promosso direttamente dalla formazione “Allievi” alla Prima Squadra, dimostrando grande sicurezza e temperamento. «Penso che potremo continuare, con un team confermato al 90 per cento, il lavoro della scorsa stagione. Non vedo l’ora di ripartire per continuare a inseguire nella nuova stagione il nostro obiettivo».

Alla ricerca di un attaccante per completare la rosa

Per il direttore sportivo manfredo Nicola Cavina, alla ricerca di una punta di esperienza per sostituire il bomber Leonardo Cisterni che interrompe l’attività per motivi di lavoro e lascia il Faenza come l’altro attaccante Marco Chiarini e il difensore Paolo Ferraresi, «Sono giovani su cui il Faenza calcio punta molto. Anche grazie a loro il Faenza ha raggiunto l’importante secondo posto nella graduatoria di valorizzazione dei giovani. Pietro e Nicola sono stati entrambi capitani della Juniores ed entrambi hanno fatto parte della squadra campione regionale. Nicholas invece è passato direttamente dalla formazione “Allievi Elite” alla Prima Squadra collezionando numerose presenze da titolare sotto età di un anno rispetto alla regola degli Under».
Coetanei di Ragazzini, già messisi in evidenza nella Juniores sono i talentuosi fratelli gemelli d’attacco Mihail e Andrei Galatanu, le punte Mbappe Fossi e Nicola Solaroli, il difensore Shain Karaj che faranno parte anche della Prima squadra.

«Questi ragazzi invece sono stati protagonisti nella Juniores nell’ultima stagione – aggiunge il direttore sportivo Cavina- I due gemelli Galatanu e Karaj facevano già parte della rosa della Prima squadra della passata stagione. Solaroli e Fossi sono invece i nuovi aggregati. Tutti e cinque hanno potenzialità per togliersi delle soddisfazioni anche con la maglia della Prima Squadra».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.