Da S.Antonio ad Argillà, il 2018 di Ente Ceramica Faenza

Dodici mesi ricchi di iniziative per Ente Ceramica Faenza, dove appuntamenti consolidati nella città manfreda si alterneranno a nuove proposte che porteranno la ceramica di Faenza in giro per tutta la Penisola. Sul calendario spiccano i grandi appuntamenti di Buongiorno Ceramica (20 maggio) e il ritorno di Argillà (31 agosto – 2 settembre) ma accanto a questi troveranno spazio altre mostre, eventi culturali e format per legare ancora di più la comunità faentina a una delle tradizioni più rappresentative della città.

Le iniziative per S.Antonio, patrono dei ceramisti

La ricorrenza di S. Antonio del fuoco (17 gennaio), patrono dei ceramisti e di coloro che lavorano a contatto con il fuoco, è un momento di festa, a cui sono invitati i ceramisti, le loro famiglie, i collaboratori e tutti gli amici, appassionati e sostenitori della ceramica.  Alle ore 17.30 si terrà alla chiesa di San Francesco la Messa in suffragio dei ceramisti defunti. La Pro Loco di Faenza ospiterà un’esposizione con diversi “S. Antoni” in ceramica, realizzati dai ceramisti faentini, dal 17 al 31 gennaio 2018.

Sempre il 17 gennaio, alle ore 18, si terrà al Mic l’inaugurazione della Project Room, un nuovo spazio espositivo dedicato alla presentazione di recenti donazioni, restauri, prestiti importanti e altri progetti particolari. La prima esposizione, allestita presso la Project Room, sarà dedicata a “Una donazione di porcellane della collezione Ugo Gobbi” e vedrà in mostra un gruppo di pregevoli porcellane del XVIII secolo di manifattura europea (Meissen, Vienna, Chelsea) e italiana (la manifattura Geminiano Cozzi a Venezia e la Real Fabbrica Ferdinandea a Napoli). Le porcellane esposte illustreranno l’interesse di Ugo Gobbi come studioso e collezionista per quello specifico filone decorativo a fiori naturalistici di tipo “europeo”, che a partire dagli anni Trenta del XVIII secolo divenne di gran moda, praticamente presso tutte le manifatture europee. L’esposizione, a cura di Valentina Mazzotti, rimarrà allestita fino all’11 marzo.

Ente Ceramica Faenza: a febbraio torna Artegatto Artefatto

artegatto

Dopo la celebrazione di S.Antonio, patrono dei ceramisti, protagonisti saranno gli originali felini di Artegatto Artefatto con la mostra, giunta alla 13^ edizione, dedicata alla figura del gatto, con opere in ceramica (e non solo) realizzate da artisti provenienti da tutta Italia. La mostra è a cura della Bottega Mirta Morigi e Bottega Bertaccini, e si svolgerà dal 17 febbraio al 4 marzo alla Galleria Molinella.

Nel corso del 2018 Ente Ceramica svolgerà poi diverse iniziative per promuovere la ceramica faentina in tutta Italia: dal 17 al 22 aprile sarà al Fuori Salone di Milano, dove continua la collaborazione con Milano Makers: qui saranno esposte diverse opere di ceramisti faentini.

Buongiorno Ceramica il 20 maggio 2018, in collaborazione con Cena Itinerante

buongiorno ceramica laboratorioAvvicinare l’arte ceramica alle nuove generazioni: sempre ad aprile sarà poi la volta di un concorso di ceramica per le scuole elementari e medie dedicato al 50° anniversario del Premio Europa. Nello stesso mese si svolgerà la tradizionale asta di opere d’arte e ceramiche della Riunione Cattolica Torricelli. A maggio Ente Ceramica viaggia ad Albissola Marina, in Liguria, per presentare la mostra “Faenza, arte contemporanea in ceramica”, con opere di artisti faentini legate ai linguaggi dell’arte contemporanea.

Tra le novità del programma 2018, la nuova data di Buongiorno Ceramica: la quarta edizione sarà infatti anticipata al 20 maggio e concentrata in una sola giornata. A Faenza, coinciderà con la “Cena Itinerante” del Distretto A, con cui verrà realizzata una collaborazione. Previsti anche quest’anno l’Aperitivo del Ceramista (con i bicchieri realizzati da ceramisti faentini e vini del territorio) e l’apertura straordinaria delle botteghe e dei laboratori ceramici.

Argillà Italia animerà Faenza dal 31 agosto al 2 settembre

Argillà-faenzaA giugno il Mondial Tornianti va in tour a Montelupo fiorentino, mentre dal 31 agosto al 2 settembre torna Argillà Italia, la mostra mercato internazionale dedicata alla ceramica, giunta alla sesta edizione. In questa nuova occasione, torneranno il Mondial Tornianti in piazza Nenni e le Ciotole d’autore, la cui mostra si terrà dal 27 ottobre al 4 novembre. A queste iniziative si aggiunge anche la mostra Gioielli Gemelli, il progetto di scambio con la città gemellata di Scwabisch Gmund.

Dalla Germania – Paese ospite di Argillà – al Giappone: dal 6 al 21 ottobre si terrà una mostra collettiva di sette artisti ceramisti giapponesi a cura di Claudia Casali e Masahiro Karasawa, per la 16^ edizione dell’Ottobre Giapponese, nel corso del quale sarà celebrato il 40° anniversario del gemellaggio tra Faenza e Toki (firmato nel 1979).

In chiusura d’anno, a dicembre, dopo l’ottimo riscontro del 2017, torna il temporary shop che ha visto quest’anno oltre 20mila euro di incassi. Nel corso del 2018 sarà poi realizzata una mostra itinerante degli artigiani e ceramisti di Ente Ceramica Faenza, pensata per viaggiare in Italia e in Europa.

Rispondi