“Il teatro Ariston dedicato a Domenico Modugno”: la proposta del Mei a 25 anni dalla scomparsa

Al Mei 2019 verrà celebrato Domenico Modugno, nell’anno in cui si ricordano i 25 anni dalla sua scomparsa. Giordano Sangiorgi, patron del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti – in occasione del Tavolo della Musica riunitosi per il Festival di Sanremo nei giorni scorsi in Rai a Roma, ha recentemente avanzato la proposta di dedicare il teatro Ariston proprio a uno dei più grandi cantautori nella storia della canzone italiana, anche in previsione della 70° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo.

La proposta in occasione del 70° Festival di Sanremo

Numerose sono state le adesioni all’iniziativa di Sangiorgi: sui social hanno già dimostrato il loro appoggio il cantautore, musicista e autore Franco Fasano il cantautore Edoardo De Angelis e gli artisti Tueff, Deborah Bontempi, Vittorio Bonetti, Gianni Davoli e tanti altri che si stanno aggiungendo. La proposta è nata durante l’ultima edizione del Premio dedicato a Bruno Lauzi, da parte di una commissione di artisti, giornalisti e discografici che negli ultimi 40 anni ha scritto pagine importanti della musica di casa nostra: Carlo Marrale (musicista fondatore dei Matia Bazar), Alberto Zeppieri (editore e produttore), la giornalista Rosita Marchese e Alessandro Caruso (figlio del Maestro Pippo Caruso).

Giordano Sangiorgi: “Sarebbe un bel segnale per la musica italiana”

«Sarebbe un grande segno di rispetto e di innovazione e un meritato riconoscimento che ci auguriamo la Rai raccolga – dichiara Giordano Sangiorgi, presidente della Giuria del Premio Lauzi – perché farebbero entrare prima di ogni cosa la grande musica, il cuore e la passione nel segno del più grande Made in Italy musicale, già dentro la settantesima edizione del Festival di Sanremo ancora prima di cominciare»

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.