A Faenza 3 nuovi laureati in Chimica industriale

Tempo di lauree anche per Faenza. Mercoledì 12 luglio 2017  nella sala conferenze di Centuria Agenzia per l’Innovazione della Romagna, si è svolta la cerimonia di proclamazione dei laureati in Chimica e Tecnologie per l’Ambiente e per i Materiali nel curriculum: Materiali Tradizionali e Innovativi, corso di laurea triennale del Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari” dell’Università di Bologna con sede a Faenza.

La cerimonia, curata dal Coordinatore della sede, professor Daniele Nanni, è stata aperta dal vice sindaco e assessore all’Università del Comune di Faenza, Massimo Isola. Sono poi seguiti gli auguri ai laureandi della Delegata per l’Orientamento e i rapporti con il sistema scolastico dell’Università di Bologna, professoressa Alessandra Locatelli, in rappresentanza del rettore, del vice presidente di Sacmi Imola S.C, Giuliano Airoli e del consigliere della Camera di Commercio di Ravenna, Giacomo Melandri. A seguire, il professor Mauro Comes Franchini, presidente della commissione di laurea, ha introdotto la cerimonia vera e propria, nella quale ciascun candidato ha mostrato una breve presentazione illustrante l’argomento della propria tesi di laurea.

I laureati Marco Alberani, Alessandro Mengozzi e Riccardo Pausini

Davanti a una folta platea si sono quindi succeduti i tre laureandi di questa sessione: Marco Alberani di Santerno (RA), che ha conseguito la Laurea discutendo l’elaborato “Leghe ad alta entropia per applicazioni criogeniche” (svolto in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali dell’Università di Bologna); Alessandro Mengozzi di Faenza, che ha conseguito la Laurea discutendo “Metodi di Racemizzazione per precursori acidi di piretroidi” (svolto in collaborazione con Endura SpA, Ravenna); Riccardo Pausini di Ravenna, che ha conseguito la Laurea discutendo l’elaborato “Sviluppo di un metodo predittivo del potenziale aumento di viscosità Mooney in elastomero stirene butadiene in emulsione” (svolto in collaborazione con Versalis SpA, Ravenna).
Dopo aver ringraziato ancora una volta tutti i soggetti coinvolti nel lavoro di tesi, in particolare le aziende che hanno ospitato i laureandi per i loro tirocini, il professor Mauro Comes Franchini ha poi proceduto alle proclamazioni, augurando ai nuovi laureati tutto il meglio per la loro futura attività professionale o di studio ulteriore.

Rispondi