Casola: il 12 giugno l’inaugurazione del Cardello e del parco da poco restaurati

Dopo i lavori di restauro il Cardello di Casola Valsenio, casa-museo di Alfredo Oriani, si apre al pubblico. L’inaugurazione si svolgerà sabato 12 giugno: dalle 18.30 alle 20.00 sarà possibile visitare gratuitamente il Cardello e il Parco, solo con una visita guidata e su prenotazione poichè i posti sono limitati secondo la normativa vigente anti contagio.

Restaurati il Cardello e il parco

La casa-museo di Alfredo Oriani e il mausoleo dove riposano le spoglie dello scrittore, sono nuovamente visitabili. Contemporaneamente ai lavori di restauro e manutenzione del Cardello e del mausoleo, realizzati con il contributo della Regione e della Fondazione Casa di Oriani, è stata realizzata anche un’importante opera di manutenzione del parco con il concorso della Regione Emilia-Romagna e del Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale. Obiettivo dei lavori è stato rendere più visitabile uno dei principali elementi di attrazione e di interesse della Valle del Senio e della Romagna Faentina. All’inaugurazione saranno presenti Giorgio Sagrini, sindaco di Casola, Massimo Isola, Presidente dell’Unione della Romagna Faentina e sindaco di Faenza. Seguiranno anche gli interventi di Sandro Rogari, Presidente della Fondazione Casa di Oriani, dell’architetta progettista dell’intervento di restauro Aida Morelli, di Roberto Rinaldi Ceroni, consulente del progetto di manutenzione del parco del Cardello. Saranno presenti anche Stefania Baldassarri di ImolaFaenza Tourism CompanyMauroFelicori, assessore Cultura della Regione Emilia-Romagna.

Cardello Casola restaurato

Prenotazioni

Per prenotare occorre telefonare al numero 0546 71044 oppure scrivere una mail iat.rioloterme@imolafaenza.it indicando nome, cognome, recapito telefonico ed attendere email di conferma.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.