Brisighella Romantica: sabato 22 giugno la notte del borgo dedicata agli innamorati

Nella serata di sabato 22 giugno 2019, nel corso della manifestazione nazionale dei Borghi più belli d’Italia, a Brisighella prende vita l’evento che mostra per una sera il borgo in una veste intima e passionale: Brisighella Romantica. Si tratta dell’undicesima edizione della notte bianca dedicata agli innamorati dove negli anfratti più suggestivi del paese si potrà cenare a lume di candela e nelle piazzette e nelle vie del centro storico ammirare quadri animati e concerti.

Le suggestioni di Brisighella Romantica 

A partire dalle 19.30 l’atmosfera diventa intima e raccolta con luci soffuse, concerti e cene a lume di candela. In piazza Carducci si vivono momenti magici con il gruppo storico Battaglione Estense, le loro danze ottocentesche e le melodie della fisarmonica di Samuele Telari. In via Fossa ci accolgono le suggestioni dell’immobilismo romantico sulle note dei Ciapa Cialdini, gruppo storico di Modigliana e le poetiche tele degli Acquarellisti Faentini. Nella Piazzetta del Suffragio si ammirano immagini suggestive curate dai Fab. Lungo il tappeto bianco di piazza Marconi, sotto la via degli Asini, si alternano le sonorità classiche e le liriche di Grazia Prezioso, Fabio Naldini, Annalisa Mannarini, Maria Caruso, Tiziana Azzone, Chiara Cattani e Matteo Pennazzi. Antichi scatti di Aula 21 incorniciano i vostri momenti d’amore. In via Baccarini 23 si ammira la mostra di Alessandro Assirelli Over 2.5 e in piazzetta Porta Gabalo si apre per la Serata Romantica il Museo Civico civico dedicato al litografo Giuseppe Ugonia con la possibilità di visitare l’esposizione dell’artista Luca Piovaccari.

Si invitano  tutti a passeggiare mano nella mano nelle vie del borgo per affidare alla luna sogni e desideri di innamorati. Biglietto ingresso 3 euro, gratuito per bambini fino a 10 anni e residenti centro storico (area festa).

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.