Brisighella Medioevale 1413: il 2 e 3 giugno tutto il borgo fa un tuffo nel passato

Falconieri, spettacoli e battaglie per difendere la propria contea. Il borgo di Brisighella, la sua Rocca e la sua Torre rivivono le antiche origini medioevali: sabato 2 e domenica 3 giugno 2018 sarà possibile trascorrere due giorni e una notte di rievocazione con tanti appuntamenti. Giullari, clerici vagantes e soldati mercenari affolleranno le strade del borgo, in una festa medievale che quest’anno cambia nome e format, intitolandosi “Brisighella Medioevale 1413”. Il titolo prende spunto dall’anno di costituzione della contea di “Terre Brisichellae et comitato Vallis Hamonis”: il visitatore potrà fare così un salto indietro nel tempo, e per la precisione nel 1413, grazie a un ricco programma di rievocazioni, giochi per bambini, intrattenimenti e spettacoli. Sarà possibile inoltre assaggiare la gastronomia locale, rivisitata a tema in stand, taverne, ristoranti e osterie. Una festa che, oltre alle grandi attrazioni come la Rocca e la Torre, mette sotto i riflettori tutto il borgo.

Tra rievocazioni e Medioeval Green Show, la battaglia di Pieve Tho

Al centro dell’evento c’è anche, domenica 3 giugno, la rievocazione della battaglia di Pieve Tho, combattuta nel 1425 tra gli abitanti della Val di Lamone e l’esercito fiorentino, comandato da due illustri condottieri del periodo, Oddo, figlio di Braccio da Montone, e Niccolò Piccinino. Per ordine della repubblica toscana essi dovevano attaccare Faenza con un esercito di 5mila cavalieri pesanti e molte genti a piedi (monsignor Calegari non specifica quanti fanti). Gli abitanti di Brisighella e di altre comunità di Val di Lamone affrontarono l’esercito fiorentino e lo sconfissero, uccidendo il primo dei due condottieri e facendo prigioniero il secondo.

Tra le novità di Brisighella Medioevale 1413 c’è anche una realtà virtuale con la quale si potrà essere protagonisti della nascita della contea e della battaglia di Pieve Tho. Sarà allestito un set cinematografico arredato con un tele verde (green screen) davanti al quale una persona del pubblico potrà diventare protagonista di un film grazie a sfondi e scenari ricreati dalla tecnologia digitale. La battaglia di Pieve Tho è in pericolo, e c’è bisogno di nuovi eroi, capaci di salvare Brisighella. Verranno così affrontate una serie di prove, anche con la magia.

Brisighella Medioevale 1413: ripartire dalla Storia

«Si tratta di una modalità differente rispetto a quelle che erano le, pur belle, feste medievali di qualche anno fa e che sono poi state prese a modello in tutta Italia- spiega il sindaco di Brisighella, Davide Missiroli – Abbiamo ritenuto necessario cambiare, per proporre qualcosa di nuovo che non rimanesse ancorato semplicemente al vecchio format. Quest’anno partiamo veramente dalla storia. L’idea è quella di rievocare quello che fu Brisighella nel periodo storico di fondazione della contea e l’evento verrà costruito su diversi spazi, diventando un appuntamento adatto dai bambini fino ai più grandi».

Il 2 giugno una giornata intera di festa

Dalle 10 del mattino di sabato 2 giugno, fino alle 23, la Rocca prenderà vita: ai piedi delle mura esterne sarà allestito con tende un campo d’arme animato da un centinaio di figuranti; si potranno ammirare antichi mestieri artigiani, un’esposizione di armi medievali e un allestimento tematico dei locali all’interno della rocca. Durante la giornata prenderanno vita animazioni e intrattenimenti con giullari, cantastorie e musici; duelli e scontri d’armi fra le migliori compagnie di rievocazione storica e un punto ristoro per i viandanti.

Dal pomeriggio (dalle 17 alle 24) il centro storico ritroverà le antiche porte di accesso al borgo: Porta Fiorentina, Porta Gabalo e Porta Bonfante, all’interno delle quali si animerà la vita di un villaggio medioevale, dove piazza del Monte ritornerà la piazza del mercato e dell’osteria, piazza Marconi la piazza politica ed economica animata da mestieri, ristorante ed osterie vitalizzati dall’intervento di artisti di strada e compagnie con azioni teatrali e musici itineranti, mentre piazzetta del Suffragio il centro religioso. Per tutta la giornata (dalle 10 alle 20) si potrà salire alla Torre di avvistamento (oggi torre dell’Orologio) dove verranno messi in mostra falchi, avvoltoi, aquile e altri uccelli rapaci locali che durante la giornata mostreranno più volte le loro straordinarie capacità di volo e offriranno un’introspezione nell’antica arte della falconeria. Ai piedi della torre una compagnia di arcieri metterà in mostra le proprie abilità e farà scuola per tutti coloro che vorranno imparare.

Il sabato sera il Medioevo si farà spettacolo e al calare del buio la luce delle torce illuminerà suggestivamente le armature e le terrecotte, ricreando un’atmosfera unica e coinvolgente. Il rullare dei tamburi si farà impetuoso, i duelli diventeranno scontri infuocati, le animazioni diventeranno spettacolo. Piazza Marconi ospiterà anche le finali del Torneo d’arme Castrum Brisighelle in onore della Famiglia Manfredi, un premio di singolar tenzone che vedrà valorosi armati provenienti da tutte le parti d’Italia cimentarsi in duelli rievocativi e non solo, al ritmo incalzante dei Tamburi Medioevali di Brisighella. Alle ore 23 si uscirà dall’immaginario delle porte del borgo per ballare e danzare in quel che un tempo fu il Prato della Fiera (oggi Piazza Carducci) e divertirsi in un vortice di spettacolo tra danze e fuochi e concludere con il concerto dei Barbarian Pipe Band.

La rievocazione della battaglia di Pieve Tho del 1425

Domenica 3 si riprenderà il tutto (dalle 20 alle 20). Nel pomeriggio prenderà vita, come detto, la rievocazione, nel piazzale sottostante alla Rocca, della battaglia di Pieve Tho datata 1425. In entrambe le giornate armigeri e spettatori si ritroveranno a pranzo e a cena a banchettare assieme all’Osteria Medioevale appositamente costruita ai piedi della Rocca, con pietanze e sapori cucinati secondo gli antichi ricettari, oppure nei tanti locali, stand ed osterie del centro storico allestiti per l’occasione.

L’evento è organizzato da: Associazione Feste Medievali, coordinamento rievocazione storica I Difensori della Rocca, in collaborazione con il Comune e la Proloco di Brisighella. Orari: sabato dalle 10 alle 24, domenica dalle 10 alle 20. Ingresso: Adulti 5 euro; Ragazzi (6-14 anni) 3 euro. Per informazioni: Pro Loco Brisighella tel. 0546 81166 iat.brisighella@racine.ra.it www.brisighella.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.