Avis Faenza, 7 nuove poltrone per i donatori

Sette poltrone nuove, cinque per i donatori di sangue e due per il plasma, da alcune settimane sono presenti presso il punto di raccolta di Avis Faenza in viale Stradone. L’obiettivo di questo acquisto è quello di migliorare il comfort dei donatori, andando incontro a un’esigenza che era stata espressa. «Tutto è nato l’anno scorso, quando l’Avis provinciale di Ravenna ha preso in carico il punto di raccolta di Faenza – spiega il presidente Angelo Mazzotti – C’era la criticità della scomodità delle vecchie poltrone, già evidenziata dalla gestione precedente, perciò è nata l’idea di cambiarle tutte. Di conseguenza come consiglio direttivo di Avis comunale Faenza ci siamo attivati, decidendo di contribuire alla spesa delle sette nuove poltrone. Inoltre, abbiamo posizionato due televisori nella sala d’aspetto, per rendere più piacevole l’attesa. Abbiamo ricevuto buoni riscontri da parte dei donatori. Oltretutto in marzo stiamo registrando un trend di donazioni superiore rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e ciò ci fa ben sperare. Naturalmente, quando sarà possibile, in futuro cercheremo sempre di trovare qualcosa per migliorare la permanenza dei donatori presso il nostro punto raccolta».

Avis: a marzo 2018 le donazioni sono cresciute rispetto l’anno precedente

Indicazioni positive arrivano anche dagli operatori sanitari. Il dottor Francesco Levada aggiunge: «Con queste nuove poltrone i donatori si trovano più a loro agio, in quanto sono più imbottite e molto più posizionabili. Si possono reclinare anche in posizione orizzontale, mentre quelle di prima erano sempre un po’ basculanti. Inoltre, sono anche più comode per gli operatori, perché sono più alte e quindi l’infermiere non deve essere sempre chino sul donatore, ma mantiene una posizione più coretta e si affatica meno».

Rispondi