Gli arbitri di Faenza donano 1.500 euro all’ospedale

La sezione di Faenza dell’associazione Italiana Arbitri, con una sottoscrizione volontaria degli associati, ha deciso di donare all’Ospedale di Faenza la somma di 1.500 euro affinché possa essere utile alla lotta contro il Coronavirus. «Comprendo che è una goccia nel mare – spiega il presidente Maurizio Marchesi – ma la nostra squadra, di poco più di 100 associati, è formata principalmente da giovani studenti senza reddito e si autoalimenta con l’attività sportiva che da ormai due mesi è ferma e non sappiamo ancora per quanto (probabilmente la stagione è conclusa, nell’auspicio di poter riprendere a settembre). Come dico spesso ai miei ragazzi, arbitri della Sezione: “Faenza ha un cuore grande, fatto di passione e coraggio!” ed è quello che auspico abbia la nostra grande azienda sanitaria e la nostra solidale e forte Italia».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.