100 Km del Passatore: qualcuno scalzerà “re Giorgio” Calcaterra?

Tutto è pronto: sarà una giornata soleggiata con massime sui 31 gradi ad accompagnare i 2.795 atleti (partecipazione record) lungo i cento chilometri di fatica e sudore che da Firenze portano a Piazza del popolo Faenza. Parte oggi la 44esima edizione della 100 Km del Passatore, l’ultramaratona che si snoda attraverso l’Appennino tosco-romagnolo: i corridori supereranno a metà percorso il passo della Colla (913 metri di altitudine) e i comuni di Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella per terminare proprio a Faenza. Il via sarà alle ore 15 da via de’ Calzaiuoli e, per i più rapidi, l’arrivo è previsto in serata nella città manfreda. Per gli altri, ci sarà tempo fino alle 11 di domenica 29 maggio per tagliare il traguardo.

A questo link il live twitter della gara

100 km
Percorso e altimetria della 100 km

100 Km: Favorito Giorgio Calcaterra

Favorito d’obbligo non può che essere lui: il “re” Giorgio Calcaterra, campione italiano in carica e vincitore delle ultime dieci edizioni della corsa e detentore del miglior tempo assoluto (6:25:47). Numeri straordinari che hanno consentito all’atleta romano di detenere il primato di maggior numero di vittorie consecutive al mondo in una competizione di ultramaratona. A provare a scalzare “re Giorgio” dal trono ci saranno il chietino Alberico Di Cecco (2^ nel 2011), l’ucraino Evgeni Glyva (2° nel 2013), l’altoatesino Hermann Achmuller (2° nel 2014 e 3° nel 2013), l’americano Nick Accardo e il tedesco Jochen Hoeschele. In campo femminile, vengono indicate come favorite le italiane Francesca Canepa e Elide Del Sindaco, che proveranno ad arrivare prima delle croate Nikolina Sustic (vincitrice nel 2015), Marija Vrajic (campionessa nel 2013 e 2014) e Veronika Jurisic (11^ lo scorso anno). Possibile outsider la giapponese Majidae Sohn.

Numeri 2016 da record: atleti da 30 paesi diversi

Più di mille gli atleti che affronteranno la gara per la prima volta. Sono 390 le donne iscritte, oltre 70 i runners provenienti da 30 paesi diversi, 19 gli atleti diversabili e 28 i praticanti del nordic walking, disciplina spprtiva che assegnerà il quinto titolo italiano Csen di specialità. Ma la 100 Km non è solo atleti e podisti. Sono oltre 500 i volontari della Asd “100km del Passatore” coinvolti nella gara, 22 punti di ristoro, 20 ambulanze lungo il percorso, 11 stazioni fisse attrezzate e gestite da medici, 12 zone massaggi, 16 stazioni ricetrasmittenti fisse e mobili e 15 interpreti. Nei giorni scorsi è stata allestita una mostra alla Galleria d’Arte della Molinella che ripercorreva la storia della 100 km tramite le medaglie date ai vincitori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.