Un calcio al razzismo con il Teatro due Mondi e la storia di Donsah

Un viaggio per contrastare i luoghi comuni del razzismo anche attraverso testimoni d’eccezione come il calciatore del Bologna Donsah. Ancora due appuntamenti organizzati dalla Casa del Teatro in occasione della 14^ Settimana contro il razzismo. Sabato 24 marzo alle 21 in collaborazione con Emergency Faenza “Viaggio in Italia” Emergency programma Italia con Mario Spallino testo e regia Patrizia Pasqui. In scena, insieme a Mario, medici, mediatori culturali, migranti, indigenti… e un barbiere toscano! Le loro storie, tutte vere, metteranno alla prova le nostre certezze, porteranno alla luce l’inadeguatezza dei luoghi comuni a cui tutti, per abitudine o ignoranza, spesso ricorriamo. Lunedì 26 marzo alle ore 21 è prevista invece la proiezione del documentario su Donsah, calciatore ghanese del Bologna, arrivato in Italia a 15 anni con il barcone, prova col Palermo e con il Como ma è costretto a tornare in Africa perché senza permesso di soggiorno. Il padre arriva nel 2007 su un barcone come immigrato clandestino e per sfamare lui e le tre sorelle trova lavoro prima tra Foggia e la Campania in un campo di pomodori, poi il primo lavoro stabile a Como come magazziniere. Riportato in Italia nella stagione 2013-2014 dall’Hellas Verona, è aggregato alla rosa della squadra Primavera e fa il suo esordio in Serie A il 19 aprile 2014 nella vittoria della squadra scaligera sul campo dell’Atalanta.

Viaggio in Italia con Mario Spallino

Un viaggio dal Nord al Sud compiuto dall’attore dello spettacolo per vedere da vicino la realtà di cui ha sentito parlare, per diventare così un testimone oculare e condividere domande e scoperte con il pubblico. Mario condurrà il pubblico in Puglia, tra i raccoglitori stagionali, gli “invisibili”, sfruttati e senza diritti, e proprio lì incontreremo un’idea che ha messo le ruote: il Polibus di Emergency, un ambulatorio mobile che raggiunge le aree agricole, i campi nomadi o profughi e porta aiuto e cure a chi ne ha bisogno. Poi in Sicilia, al Poliambulatorio di Palermo e a Siracusa, dove si assistono gratuitamente i migranti ma anche italiani in stato di bisogno. E il Sud non finisce… Polistena, Reggio Calabria, dove i pazienti vengono accolti in un palazzo confiscato alla ‘ndrangheta. E ancora: Castelvolturno, la più grande città africana d’Europa, dove “l’uomo bianco italiano” è l’eccezione.

Donsah, arrivato in Italia a 15 anni su un barcone

Lunedì 26 marzo alle 21 in collaborazione con il Club Arpad Weisz Bologna Calcio Fc. Godfred di Claudio M.Cioffi, proiezione del documentario sul calciatore del Bologna G. Donsah. A seguire presentazione della ristampa anastatica del libro “Il giuoco del calcio” di A. Weisz e Aldo Molinaro, scritto nel 1930 da uno dei più grandi allenatori della storia del calcio italiano e ripubblicato ora da Minerva Edizioni. Nel corso dell’evento interverranno Riccardo Isola, giornalista Claudio M.Cioffi, BFC TV, regista Carlo Caliceti, responsabile comunicazione Bologna FC Carlo F. Chiesa, storico e giornalista. Per prenotazioni Teatro due Mondi 0546622999 oppure sul sito www.teatroduemondi.it

Il Club Rossoblu internazionale Arpad Weisz nasce nell’aprile del 2011 da un’idea del suo presidente e fondatore Stefano Salmi attraverso le parole di suo padre Guerrino, che conobbe personalmente Arpad Weisz negli anni trenta a Bologna. Salmi ha così avuto modo di conoscere le gesta di Arpad Weisz, il grande allenatore. Arpad Weisz è stato un innovatore in campo calcistico: scoprì Giuseppe Meazza e vinse il primo scudetto a girone unico italiano con l’Inter di Milano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.