Open-day Tampieri: “Venite ad inquadrarci meglio”

“Diciamolo subito: non vedevamo l’ora di poter riaprire le nostre porte.” Per Tampieri gli Open day sono sempre stati un’occasione importante per dialogare con le persone, rispondere alle domande, mostrare un grande esempio di economia circolare e sostenibilità presente da oltre novant’anni sul territorio. Finalmente il contesto epidemiologico generale, oltre ad una grande attenzione alla sicurezza dei lavoratori e dei visitatori, consente di poter riprendere questa piacevole abitudine. E di credere che, un po’ alla volta, si possa tornare alla normalità.

“Il concetto di sostenibilità ha trovato applicazione nel Gruppo Tampieri fin dalle sue origini risalenti al 1928, molto prima che questo termine venisse coniato e diventasse di uso comune” commenta Riccardo Losappio, da qualche mese Amministratore delegato di Tampieri Financial Group. “L’intero processo realizzato nell’impianto Tampieri costituisce un esempio reale di economia circolare in cui sottoprodotti e materiali di scarto vengono utilizzati per generare l’energia necessaria al fabbisogno della produzione da cui derivano; il surplus di energia elettrica viene immesso in rete a disposizione della comunità.”

La visita ha due focus principali: il primo è quello sulle principali attività industriali del gruppo, Tampieri vegetable oil per la produzione di oli grezzi e raffinati di vinacciolo, girasole e germe di mais e Tampieri green energy per quella di energia termica ed elettrica esclusivamente da fonti rinnovabili, Faenza depurazioni per il trattamento di acque reflue e Finceramica, che ricerca produce e commercializza sostituti ossei e cartilaginei in materiale bioceramico e biomimetico. Il secondo è sulle molteplici azioni svolte in ambito sociale e che Tampieri ha particolarmente a cuore, tra le quali ricordiamo le borse di studio, che continuano a premiare otto studenti neo diplomati che proseguono gli studi, il contributo ai bambini dell’Academy basket Raggisolaris e le iniziative culturali. Inoltre ogni anno vengono investite somme molto importanti a sostegno di progetti sociali ed in sinergia con associazioni del territorio, per accrescere costantemente il valore della comunità faentina.

Visitare lo stabilimento è quindi l’occasione per conoscere quello che Tampieri fa ogni giorno, con una grande attenzione per l’ambiente e il territorio, la passione per l’innovazione e il fondamento dell’etica in ogni azione. “Fare impresa è una responsabilità economica e sociale che l’imprenditore fa propria ogni giorno” dichiara Carlo Tampieri, Amministratore delegato di Tampieri Vegetable Oil e recentemente entrato nell’executive board di Fediol, l’Associazione europea che rappresenta l’industria dei semi oleosi e delle farine proteiche. “Siamo da sempre a Faenza ed è qui che vogliamo restare, per questo per noi è importante che i nostri concittadini conoscano con precisione quello che facciamo e soprattutto come lo facciamo. Ancora oggi ad esempio si pensa che siamo una distilleria, e così non è più, e non tutti hanno ben chiaro cosa siano le biomasse che usiamo per la produzione di energia. Aprirci a chiunque voglia sapere qualcosa su di noi, oltre che un piacere è anche parte integrante della nostra cultura d’impresa.”

Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 ottobre. Prenotazione obbligatoria cliccando su questo link , oppure scrivendo a openday@tampieri.com o telefonando allo 0546 645582. Visita rimandata in caso di forte maltempo.

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.