Entro il 2017 lo studio di fattibilità per il sottopasso di Solarolo

Alleggerire il traffico stradale in corrispondenza delle interferenze tra le strade comunali di Solarolo e la linea ferroviaria Castelbolognese – Ravenna. Questo il tema principale dell’incontro, che si è svolto ieri negli uffici di Rete Ferroviaria Italiana a Bologna, fra il direttore territoriale Produzione di Rfi Luca Cavacchioli e il sindaco di Solarolo Fabio Anconelli. Diverse le ipotesi prese in esame. Quella più concreta risulta, ad oggi, la sostituzione del passaggio a livello di via Felisio/Viale Pascoli (sulla linea ferroviaria Castelbolognese – Ravenna) con un unico sottopasso carrabile e ciclo – pedonale, da realizzare in prossimità di via Felisio.

Sottopasso di Solarolo: il progetto di Rfi

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica, necessario per approfondire costi ed eventuali criticità di realizzazione, sarà elaborato da Rfi, in collaborazione con l’amministrazione Comunale e l’Unione della Romagna Faentina, entro la fine del 2017. Tale progetto, se confermata la fattibilità dell’opera, consentirà la stipula della necessaria convenzione fra RFI, Comune di Solarolo ed eventuali ulteriori Enti locali, nella quale saranno definite le fasi progettuali e realizzative, nonché la ripartizione degli oneri. L’impegno economico di RFI, in particolare, sarà correlato sia alla valenza dell’opera sia all’assetto viario definitivo, che potrebbe comprendere anche la chiusura degli altri due passaggi a livello posti nelle immediate vicinanze del paese (via Sganga e via Fabretti) e che di fatto, con la realizzazione di un sottopasso, perderebbero la loro attuale importanza.

Il sindaco Anconelli: “Un incontro positivo”

«Ritengo che questo incontro sia stato estremamente positivo – ha dichiarato il sindaco Anconelli – e che abbia dimostrato la volontà di Rfi di affrontare e risolvere una volta per tutte il problema che da troppo tempo divide Solarolo».

«La sostituzione dei passaggi a livello con opere alternative concordate e realizzate insieme agli Enti territoriali – ha ricordato il direttore Cavacchioli – è un’attività nella quale Rete Ferroviaria Italiana è impegnata su tutto il territorio nazionale. L’incontro con il Sindaco di Solarolo è stato particolarmente importante perché ha avviato concretamente un processo che porterà benefici significativi sia al traffico ferroviario sia alla viabilità stradale. Ciò è vero in particolare per il trafficato passaggio a livello di Via Felisio/Viale Pascoli, dove la miglior convivenza possibile – in sicurezza – fra le diverse tipologie di traffico rimarrà comunque obiettivo di RFI fino alla soppressione del passaggio a livello stesso.

Rispondi