Tra Palio e ceramica, il Rione Rosso di Faenza in visita a Siena

«Grande soddisfazione per la nostra prima iniziativa, che ha visto una settantina di rionali e simpatizzanti del Rione Rosso di Faenza fare visita alla Nobile Contrada del Nicchio e ai mercatini di Natale a Siena» si legge in una nota della Società Aquilae al rientro della “gita” a Siena di domenica 3 dicembre. Circa due mesi fa si è costituita all’interno del Rione Rosso di Faenza un’associazione culturale, denominata Società Aquilae, con lo scopo di promuovere attività ricreative, culturali, sportive e sociali fra i rionali del Rione Rosso. “Il “battesimo” delle attività della neonata società non poteva che essere nella città famosa in tutto il mondo per il Palio.

La delegazione ospite della Nobile Contrada del Nicchio di Siena

Due pullman son partiti alle prime luci dell’alba da Faenza con destinazione Siena, dove il primo appuntamento era la visita guidata alla chiesa e al Museo della Nobile Contrada del Nicchio. Prima del pranzo all’interno della Contrada, c’è stato anche il tempo per una veloce visita al museo dei vasai della Contrada, per ammirare le ceramiche che sono state rinvenute durante la ristrutturazione di un antico forno, che eretto all’interno del territorio della Contrada dove anticamente sorgevano molte botteghe di vasai. Rionali del Rosso di Faenza, città nota in tutto il mondo per le sue ceramiche, hanno poi chiacchierato di vicende paliesche con contradaioli del Nicchio, contrada che racchiudeva nei suoi confini i vasai e ceramisti di Siena.

Società Aquilae: “Questa è solo la prima iniziativa in cantiere”

Per suggellare questo incontro la Società Aquilae ha fatto dono alla Nobile Contrada del Nicchio di un gotto del Rione Rosso e del proprio fazzoletto, che con enorme stupore la dirigenza nicchiaiola ha subito esposto nella propria bacheca all’interno del Circolo di Contrada. La giornata è poi proseguita tra le bancarelle che gremivano la famosa piazza del Campo per la decima edizione dei Mercatini di Natale. Conclude la nota della Società Aquilae «Questa è sola la prima di molte iniziative che abbiamo in cantiere, con lo scopo di fare attività ricreativa per i rionali del Rosso, ma anche per coinvolgere faentini che vedono nei Rioni solo quelli che “suonano, sbandierano e corrono il Palio” ma che invece fanno altre attività aggregative 365 giorni l’anno».

Rispondi