Svuota il tuo zaino per riempirne altri: l’iniziativa del Rotaract Faenza il 24 e 25 luglio

Purtroppo il periodo di lockdown ha causato bisogni e necessità che continuano ad affliggere molte famiglie, ancora dopo più di due mesi dalla riapertura generale. Consapevoli di questo, i soci e le socie del Rotaract Club Faenza organizzano, nelle giornate di venerdì 24 luglio e sabato 25 luglio 2020, una raccolta di materiale scolastico per le classi delle scuole di ogni ordine e grado. I punti di raccolta saranno posizionati alle uscite dei supermercati dei principali centri commerciali faentini, ovvero La Filanda e Le Cicogne. Attraverso questa iniziativa il Rotaract Club si propone l’obiettivo di sollevare i genitori in maggiori difficoltà economiche dal peso di una spesa che spesso risulta piuttosto ingente. Contemporaneamente, con un piccolo gesto si spera di portare al centro dell’attenzione pubblica il diritto allo studio per tutti.

Che cos’è il Rotaract

Il Rotaract è un’associazione laica e apartitica, promossa dal Rotary International, di giovani dai 18 anni. Insieme al Rotary, lotta contro ogni forma di discriminazione, pertanto il suo impegno è finalizzato al miglioramento economico, sociale e culturale della società in diversi settori: pace e prevenzione dei conflitti, prevenzione delle malattie, acqua e strutture igienico sanitarie, salute materna e infantile, alfabetizzazione ed educazione di base, sviluppo economico comunitario. Lo scopo è quello di affinare le conoscenze e capacità di ciascuno, incontrando persone nuove, con l’intenzione anche di divertirsi mentre ci si impegna per la società.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.