Rievocazioni storiche: la Regione approva il bando 2019 da 300mila euro

Approvato in Commissione il nuovo bando regionale per le rievocazioni storiche che si svolgono in Emilia-Romagna. Entro il 20 maggio 2019, gli enti locali o le associazioni iscritte nell’apposito elenco regionale che organizzano iniziative inserite nel Calendario delle manifestazioni storiche, potranno fare domanda di contributo, esclusivamente mediante posta elettronica certificata. «Quest’anno c’è un’importante novità. – spiega la consigliera Manuela Rontini, che era stata relatrice della proposta di legge in Aula – Per la prima volta, infatti, da quando abbiamo approvato la legge regionale sulle rievocazioni storiche, il bando è unico: a disposizione ci sono 300mila euro, sia per l’organizzazione delle manifestazioni, sia per i progetti di conservazione e restauro dei materiali necessari allo svolgimento degli eventi, che per la realizzazione di nuovi costumi».

Il bando dell’Emilia-Romagna rivolto sia per l’organizzazione degli eventi sia per la realizzazione di costumi

I contributi per l’organizzazione delle iniziative devono riguardare progetti con budget di spesa non inferiore a 10mila euro e non superiore a 70mila. Quelli per costumi, oggetti di scena e decorativi devono riguardare spese comprese tra 5mila e i 15mila euro«. Questa legge, e i successivi bandi che abbiamo finanziato, hanno segnato una piccola svolta per tante realtà impegnate nel territorio, che ogni anno riescono a dare vita a eventi di interesse culturale e richiamo turistico. – sottolinea la consigliera Rontini – Conosco bene la passione, la generosità e l’impegno che le associazioni e i rioni dedicano nel realizzare manifestazioni straordinarie, come il Palio del Niballo di Faenza, capaci di mostrare il meglio che le nostre comunità possono esprimere. È il motivo per cui sono contenta di aver portato il mio contributo a questo percorso, che dovremo continuare a sviluppare assieme».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.