Pronto farmaco: la Croce Rossa offre il servizio a domicilio di consegna farmaci

Un servizio che aiuterà le persone più vulnerabili a ritirare i farmaci di cui necessitano. Partirà anche a Faenza la sperimentazione di “Pronto farmaco”, iniziativa promossa dalla Croce Rossa comitato locale di Faenza, con la quale i volontari dell’associazione potranno, su richiesta dei pazienti impossibilitati e tutelando la loro privacy, andare in farmacia a ritirare i farmaci di cui necessitano, consegnandoli direttamente a domicilio. Un servizio gratuito, presentato giovedì 13 settembre 2018, che è frutto di un protocollo d’intesa e da un grande lavoro di squadra che ha coinvolto, oltre ai volontari della Croce Rossa, anche farmacie, medici di base e Servizi sociali.

Protocollo d’intesa firmato: al via il periodo sperimentale di 6 mesi di Punto farmaco

Pronto farmaco è stato proposto dalla Croce Rossa e rappresenta un servizio di consegna a domicilio gratuito dei farmaci, in particolare quelli di somministrazione periodica, a persone anziane o di ridotta mobilità o con difficoltà a potersi recare alle farmacie. «Si tratta di un periodo di sperimentazione che durerà sei mesi – spiega Andrea Luccaroni, assessore all’Associazionismo del Comune di Faenza – con l’obiettivo, una volta verificata l’efficacia, di ampliare questo servizio in futuro». I volontari della Croce Rossa saranno attivi per due pomeriggi a settimana (il lunedì e una giornata tra mercoledì o giovedì), previo urgenze. «Si tratta di un servizio già attivo in altri Comuni dell’Emilia-Romagna – prosegue Luccaroni – a livello concreto si tratta di una operazione molto dispendiosa e che coinvolge volontari, medici e farmacie, oltre ai Servizi sociali. Per questo abbiamo pensato a una periodo sperimentale in collaborazione con alcune strutture associate del territorio come i medici di base, Sfera e altre farmacie private. Anche i Servizi sociali avranno ruolo determinante nel valutare le situazioni e le richieste, verificando i requisiti delle persone». Stando ad alcune verifiche preliminari, a Faenza sono stimati seicento possibili servizi di questo tipo all’anno.

La Croce Rossa garantirà la privacy dei pazienti e lavorerà in sinergia con medici e farmacie

«Come Croce Rossa svolgiamo servizi in particolare rivolti alle persone vulnerabili – spiega Nicolas Bandini presidente del comitato locale della Croce Rossa – E nei periodi critici, come l’estate con il grande caldo, ci siamo accorti che persone anziane o con disabilità in certe situazioni potevano non essere in grado di recarsi autonomamente in farmacia. Da qui è nata l’idea di sviluppare questo progetto per cercare di essere noi, in collaborazione con farmacie e medici di base, a fare questo. Abbiamo studiato altri casi dell’Emilia-Romagna e speriamo che questo servizio possa essere ampliato dopo il periodo di sperimentazione».

Il servizio attivo due giorni a settimana

Una volta ricevuta la richiesta dai pazienti, i volontari andranno dal medico di base a ritirare la ricetta del richiedente e poi si recheranno alla farmacia a ritirare il farmaco, consegnandolo poi al domicilio dell’utente. «Sembra un’operazione facile – spiega Veniero Bandini, promotore del progetto – ma presenta in realtà diverse problematiche legate alla privacy e alla salvaguardia dell’economia della farmacia. Con questo protocollo d’intesa abbiamo superato queste difficoltà. Avremo a disposizione un database con il minor numero di dati possibili dei pazienti. Inoltre non vedremo il tipo di farmaco richiesto, ma riceveremo dai medici e dalle farmacie una busta chiusa con sopra indicato solo il nome del paziente». I volontari andranno nella farmacia scelta dal paziente o, in alternativa se è chiusa, alla farmacia più vicina all’abitazione del paziente; qui avranno una corsia preferenziale per poter ritirare i farmaci richiesti.

Un pensiero riguardo “Pronto farmaco: la Croce Rossa offre il servizio a domicilio di consegna farmaci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.