Il cammino di Santiago di Gianlorenzo Moretti: una raccolta fondi per Cosmohelp Faenza

Qual è il senso della fatica? E’ un interrogativo che tutti si fanno almeno una volta nella vita. Una risposta ha provato a darla Gianlorenzo Moretti. Brisighellese, 34 anni, pilota di auto da corsa con tre titoli tricolori vinti, appassionato di trekking e viaggi, ha deciso di intraprendere una nuova avventura. Qualcosa che va oltre lo sport e lega la fatica e l’impegno fisico alla voglia di fare qualcosa per chi è meno fortunato. Nel mese di agosto infatti Gianlorenzo affronterà a piedi il Cammino di Santiago nella parte nord, in Galizia, e legherà questa sfida a una raccolta fondi a favore dell’associazione che offre cure sanitarie a bambini italiani e stranieri affetti da gravi patologie Cosmohelp di Faenza, in collaborazione con l’azienda faentina Body Nutrition Italia. Chi fosse interessato potrà seguire Gianlorenzo nel suo cammino tramite Instagram e Facebook.

Sport e beneficenza a sostegno di Cosmohelp

Percorrere a piedi 195 chilometri, dalla città di Caridad fino al celebre santuario di Santiago di Compostela, in nove tappe, la più lunga delle quali misura circa 40 chilometri per sostenere la causa di Cosmohelp. Una sfida sportiva e di resistenza, ma anche una ricerca di appagamento introspettivo personale attraverso la possibilità di fare qualcosa per gli altri. Cosmohelp, fondata nel 2004, è infatti impegnata da sempre a fornire l’accesso alle cure sanitarie a bambini italiani e stranieri affetti da gravi patologie, curando i contatti con le strutture ospedaliere e organizzando anche gli aspetti logistici correlati come trasporti, visti, alloggio per gli accompagnatori e tutti i servizi post ricovero.

“Un cammino di speranza per chi è meno fortunato”

“Nei viaggi che ho intrapreso mi ha sempre colpito la cultura di altri popoli” dice Gianlorenzo “ ma al contempo una delle cose che più mi è rimasta impressa è la disparità di opportunità di cui possono godere i bambini a seconda del loro luogo di nascita. Io sono nato in un’oasi felice che offre molte possibilità in ogni campo, pertanto mi sento in dovere, nel mio piccolo, di cercare di aiutare chi invece è nato in zone meno fortunate. Il mio non è un semplice viaggio ma un cammino di speranza affinché ognuno di noi nel suo piccolo faccia qualcosa per dare a questi bambini un futuro migliore”. Chi fosse interessato potrà seguire Gianlorenzo nel suo cammino tramite Instagram e Facebook.

Gli impegni di Cosmohelp e la raccolta fondi

Attualmente Cosmohelp sta seguendo un ragazzino albanese, operato al cuore presso la cardiologia e cardiochirurgia pediatrica del Sant’Orsola di Bologna, e una bimba di tre anni di Faenza, in cura presso l’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Rimini. Ma ce ne sono tanti altri che hanno bisogno di sostegno. La raccolta fondi a favore di Cosmohelp partirà ad inizio agosto, pochi giorni prima della partenza di Gianlorenzo, che per tutto il cammino indosserà una maglietta autografata da alcuni dei giovani assistiti, a cui si aggiungeranno le firme dei donatori che vorranno contribuire a questa importante iniziativa umanitaria. Per devolvere un’offerta e aiutare Cosmohelp a raccogliere fondi, basta collegarsi al sito www.cosmohelp.it e cliccare sul pulsante Dona ora oppure fare un bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate bancarie (c/c intestato a Cosmohelp Associazione ODV – Codice Iban: IT 60 K 02008 23705 000101103389).

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.