La Bcc: positivi i dati del I semestre 2018: oltre 7,3 mld di euro di mezzi amministrati

Il primo semestre 2018 si chiude con un risultato positivo per La Bcc. I miglioramenti in termini di efficienza e redditività garantiscono nel tempo la solidità della Banca grazie al rafforzamento del patrimonio aziendale. Il direttore generale Gianluca Ceroni, mostra soddisfazione per i dati ottenuti: «La raccolta totale ha raggiunto i 4,8 miliardi di euro mentre gli impieghi netti si attestano a circa 2,5 miliardi di euro con un totale dei mezzi amministrati che supera i 7,3 miliardi di euro».

La Bcc: 1.611 mutui concessi nel I semestre 2018

«La nostra Banca – spiega Ceroni – ha contribuito, nel primo semestre 2018, al sostegno dell’economia reale, concedendo 1.611 mutui per circa 215 milioni di euro. Di questi, 731 per oltre 80 milioni di euro sono stati erogati per l’acquisto della casa. Inoltre nel primo semestre 2018, la nostra Bcc ha registrato l’ingresso di 1.351 nuovi clienti e di 1.083 nuovi soci confermandosi come una delle più importanti realtà del credito cooperativo italiano con 132.013 clienti, 29.005 Soci, 600 dipendenti e 65 Filiali».

Risultati commerciali: utile netto 5,2 mln di euro

«Positivi – aggiunge – anche i risultati commerciali conseguiti dal nostro istituto nel primo semestre 2018, che hanno visto un incremento della raccolta gestita di oltre 30 milioni di euro, accompagnato da ottimi risultati nella diffusione dei canali virtuali, a dimostrazione della capacità della Banca di adeguarsi ai cambiamenti del mercato. L’utile netto è pari a circa 5,2 milioni di euro ed è stato ottenuto in un contesto di forti cambiamenti legati all’introduzione dei nuovi principi contabili IFRS9, alla costituzione dei nuovi gruppi bancari cooperativi e a ulteriori perdite determinate dai contributi a suo tempo erogati per il risanamento di Bcc in crisi. Si conferma, inoltre, la forte attenzione della Banca alla gestione del credito deteriorato con accantonamenti nettamente superiori a quelli medi del sistema bancario e un piano di cessione, in parte già realizzato, che consentirà una maggiore efficienza nell’operatività ordinaria».

Confermati 1,5 mln di euro di erogazioni a favore di iniziative sociali del territorio

Anche il presidente Secondo Ricci mostra soddisfazione per i dati semestrali: «A un anno dalla fusione con la Banca di Forlì i risultati conseguiti confermano la lungimiranza delle scelte effettuate». Ricci, inoltre, sottolinea l’impegno della Bcc verso il territorio che si concretizza con lo stanziamento, per l’anno in corso, di 1,5 milioni di euro destinati ad erogazioni a favore delle iniziative sociali, assistenziali e culturali delle aree in cui opera la nostra Banca.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.