La Bcc e Fondazione Dalle Fabbriche: al via 36 progetti per borse di studio e ricerca

Un contributo per tutti giovani del territorio che si sono contraddistinti per meriti scolastici e intendono continuare ad investire nella propria formazione. Sono 36 le Borse di Studio e Ricerca che La Bcc ravennate, forlivese e imolese e la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche hanno messo a disposizione per questo 2018. 12 in più dello scorso anno, per un importo complessivo di 38mila 500euro: 10mila e 500euro in più del 2017.

Investire sulle nuove generazioni per investire sul futuro del territorio

Un impegno concreto che le due istituzioni romagnole hanno deciso di rinnovare anche quest’anno. “L’obiettivo è come sempre quello di valorizzare il territorio e reinvestire le risorse sui giovani, che ne sono il futuro, premiando chi è stato meritevole e chi vuole specializzarsi anche andando all’estero”, spiega Secondo Ricci, presidente de La Bcc. Il fine in questo caso non è quello di invitare i giovani a lasciare il Paese, ma di prepararsi al meglio anche fuori dall’Italia, per diventare poi forze attive sul territorio. In questo 2018 la Bcc ha messo a disposizione 1milione e mezzo di euro per iniziative e attività sociali, confermandosi un attore cruciale sul territorio in cui opera.

36 borse di studio: la domanda di presentazione scade il 20 aprile

Delle 36 borse di studio e ricerca, 33 sono destinate ai figli dei soci. Altre 3 borse, del valore unitario di 3mila euro, sono invece aperte a tutti i giovani del territorio. Le borse verranno così suddivise: 2 borse di ricerca da 1.500 euro ciascuna per progetti in ambito agroalimentare, sociale o innovazione; una borsa di studio da 1.500 euro per dottorati in discipline economiche; 20 borse di studio da mille euro ciascuna per tesi di laurea magistrale in qualsiasi indirizzo di studio con votazione 110 e lode; 10 borse di studio da 500 euro cadauna per tesi di laurea triennale in qualsiasi indirizzo di studio con votazione 110 e lode. La data ultima per presentare la propria candidatura è fissata per il 20 aprile 2018.

Progetti con finalità specifiche per incrociare la richiesta dei giovani con il mercato del lavoro

Le borse aperte ai giovani di tutto il territorio, saranno destinate invece allo sviluppo di tematiche specifiche: “responsabilità sociale di impresa e dichiarazione di informazioni di carattere non finanziario”; “alternanza scuola-lavoro: esperienze di attuazione e proposte per il miglioramento nel rapporto fra imprese del territorio e studenti”; “Fuga dei cervelli all’estero? No, grazie! Europa <andata e ritorno> e prospettive di nuove relazioni fra giovani e imprese locali, per accrescere le competenze internazionali nell’economia romagnola”. «Si tratta di progetti che si rivolgono allo studio di temi che uniscono interessi di giovani e aziende – spiega il presidente della Fondazione Dalle Fabbriche Edo Miserocchi – con l’obiettivo di creare possibili futuri sbocchi lavorativi».

Dal Premio Piazza al Cral Bcc, attive anche 18 borse per tirocini Bcc-Multifor

Accanto alle 36 borse, la Bcc ha attivato anche un bando intitolato a Luigi e Giuseppe Piazza, destinato a laureati o diplomati in discipline economiche negli anni 2016 e 2017. Infine, verranno attivati 18 tirocini scuola-lavoro rivolti ai neolaureati del Polo universitario di Forlì-Cesena e ai giovani residenti sul territorio dove opera la banca. Per i tirocini Bcc-Multifor è previsto un contributo di 2mila euro e il termine ultimo per fare domanda è il 30 marzo.  E’ stato istituito infine un bando dedicato ai giovani che si sono distinti per la loro passione per lo studio e per la dedizione verso il prossimo. Il Cral della Bcc mette infatti sul tavolo un premio della bontà del valore complessivo di 4mila euro, rivolto a singoli o gruppi che si sono distinti per meriti etico-sociali. Un ulteriore premio per la scuola sarò poi destinato agli studenti che all’interno dell’Istituto Bucci e dell’Istituto Oriani di Faenza, si sono distinti per meriti scolastici.

Per info e visione bandi: www.labcc.it e www.fondazionedallefabbriche.it.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.