La Bcc: a Faenza il 12 febbraio incontro su crowdfunding e realtà non profit

La Bcc invita le realtà del non profit all’evento di presentazione della quarta edizione di Crowdfunding: l’energia del territorio, l’iniziativa con cui La Bcc aiuta le realtà non profit e ne sostiene le campagne di raccolta fondi online. L’evento è gratuito e aperto a tutti, clienti e non della banca, e si terrà a Faenza il 12 febbraio 2020 alla sala Dalle Fabbriche in via Laghi 81 dalle ore 17.30 alle 19.30.

I progetti finanziati da La Bcc gli scorsi anni sono stati in tutto 24

Il crowdfunding è uno strumento di raccolta fondi che sfrutta le potenzialità del web per reperire le risorse necessarie a realizzare progetti culturali, civici, sociali e sportivi, grazie al coinvolgimento di tante persone. Livia Bertocchi, responsabile funzione sviluppo welfare de La. Bcc, ha così commentato: «Complessivamente nel 2019 abbiamo continuato a fare formazione, sostenuto a livello di comunicazione ed economicamente associazioni che hanno realizzato progetti di crowdfunding per opere che fossero utili alla collettività. I numeri ci danno orgoglio e convinzione per continuare su questa strada: i progetti finanziati nel 2019 (ai quali la Banca ha contribuito economicamente), selezionati a seguito di quattro appositi workshop organizzati con la società Ginger Crowdfunding, sono stati 24 e hanno coinvolto a oggi oltre 2.900 donatori. Alcuni di essi sono ancora in corso».

Opportunità per il terzo settore

L’iniziativa è realizzata con il supporto di Ginger, realtà specializzata nel settore che gestisce Ideaginger.it, la piattaforma di crowdfunding dedicata all’Emilia-Romagna con il tasso di successo più alto in Italia. Alla luce dei risultati molto positivi ottenuti dalle precedenti edizioni dell’iniziativa, nel 2020 La Bcc ha deciso di confermare e riproporre le opportunità per le realtà del terzo settore di utilizzare il crowdfunding. Tramite Crowdfunding: l’energia del territorio la banca aiuterà le realtà non profit a raccogliere fondi con un percorso di formazione e cofinanziamento che permetterà di moltiplicare gli effetti delle donazioni raccolte.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.