La Bcc: a Faenza il 12 febbraio incontro su crowdfunding e realtà non profit

La Bcc invita le realtà del non profit all’evento di presentazione della quarta edizione di Crowdfunding: l’energia del territorio, l’iniziativa con cui La Bcc aiuta le realtà non profit e ne sostiene le campagne di raccolta fondi online. L’evento è gratuito e aperto a tutti, clienti e non della banca, e si terrà a Faenza il 12 febbraio 2020 alla sala Dalle Fabbriche in via Laghi 81 dalle ore 17.30 alle 19.30.

I progetti finanziati da La Bcc gli scorsi anni sono stati in tutto 24

Il crowdfunding è uno strumento di raccolta fondi che sfrutta le potenzialità del web per reperire le risorse necessarie a realizzare progetti culturali, civici, sociali e sportivi, grazie al coinvolgimento di tante persone. Livia Bertocchi, responsabile funzione sviluppo welfare de La. Bcc, ha così commentato: «Complessivamente nel 2019 abbiamo continuato a fare formazione, sostenuto a livello di comunicazione ed economicamente associazioni che hanno realizzato progetti di crowdfunding per opere che fossero utili alla collettività. I numeri ci danno orgoglio e convinzione per continuare su questa strada: i progetti finanziati nel 2019 (ai quali la Banca ha contribuito economicamente), selezionati a seguito di quattro appositi workshop organizzati con la società Ginger Crowdfunding, sono stati 24 e hanno coinvolto a oggi oltre 2.900 donatori. Alcuni di essi sono ancora in corso».

Opportunità per il terzo settore

L’iniziativa è realizzata con il supporto di Ginger, realtà specializzata nel settore che gestisce Ideaginger.it, la piattaforma di crowdfunding dedicata all’Emilia-Romagna con il tasso di successo più alto in Italia. Alla luce dei risultati molto positivi ottenuti dalle precedenti edizioni dell’iniziativa, nel 2020 La Bcc ha deciso di confermare e riproporre le opportunità per le realtà del terzo settore di utilizzare il crowdfunding. Tramite Crowdfunding: l’energia del territorio la banca aiuterà le realtà non profit a raccogliere fondi con un percorso di formazione e cofinanziamento che permetterà di moltiplicare gli effetti delle donazioni raccolte.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.