Intralcio stradale dei pedoni: aumentano i controlli

In una nota stampa giunta dall’ufficio del sindaco viene segnalata una situazione di particolare intralcio nei pressi di alcuni pubblici esercizi, da parte di frequentatori che si trattengono occupando la carreggiata stradale senza alcuna necessità.

Piazzale della stazione FS di Faenza: una situazione di grave pericolo per chi si trattiene in mezzo alla strada

Imputate è, in particolare, il piazzale C. Battisti di fronte alla stazione ferroviaria di Faenza: “tale comportamento genera una situazione di grave pericolo, che mette a rischio l’incolumità di chi si trattiene; non si può, infatti, escludere a priori che un automobilista possa perdere il controllo del proprio veicolo ed investa chi si trattiene arbitrariamente sulla carreggiata stradale. Questa situazione, che ha già visto in più occasioni l’intervento delle Forze di Polizia, non sembra volersi risolvere spontaneamente, pertanto il Sindaco ha disposto di mettere in atto azioni maggiormente incisive, al fine di garantire il rispetto delle norme, senza tuttavia precludere la possibilità di passare una serata in compagnia di amici.”

Per chi indugia in strada una sanzione di 26,00 €

“Il Codice della strada, con una modifica di qualche anno fa, ha inserito il pedone nell’elenco degli utenti deboli della strada, al fine di rimarcare la sua particolare posizione di primaria importanza rispetto alla circolazione veicolare. Le principali norme che tutelano il pedone si possono ricercare negli articoli 190 “Comportamento dei pedoni” e 191 “Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni”; una particolare attenzione va posta dai pedoni al rispetto del divieto di “sostare o indugiare sulla carreggiata, salvo i casi di necessità; è, altresì, vietato, sostando in gruppo sui marciapiedi, sulle banchine o presso gli attraversamenti pedonali, causare intralcio al transito normale degli altri pedoni.”; è fissata una sanzione di € 26,00.Per quanto sopra,” conclude la nota,”nei prossimi giorni le Forze di Polizia attiveranno specifici controlli, in particolare nell’area della Stazione ferroviaria e di Viale Baccarini, al fine di scongiurare il ripetersi di episodi che – per pura casualità – fino ad oggi non hanno provocato vittime.

 

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.