La scuola riparte senza restrizioni covid: il saluto dell’amministrazione comunale faentina

In occasione del primo giorno dell’anno scolastico 2022/23 nella mattinata di giovedì 15 settembre i componenti dell’amministrazione comunale hanno visitato e portato il loro saluto a nome della città a studenti, insegnanti e personale non docente degli istituti comprensivi. Nella mattinata di venerdì 16 saranno invece visitate dall’amministrazione gli istituti superiori di Faenza.

Il primo giorno di scuola

“Il primo giorno di scuola -viene sottolineato dall’amministrazione comunale- è sempre un momento importante per studenti, insegnanti e personale non docente. Finalmente si riparte senza le restrizioni adottate in passato per l’emergenza sanitaria; sarà quindi un anno scolastico diverso rispetto a quelli precedenti, un nuovo inizio soprattutto per i ragazzi nei quali, proprio le tante limitazioni messe in campo per combattere il Covid, ha lasciato segni profondi. Questo sarà inoltre un anno scolastico importante per il momento storico di fronte al quale ci troviamo, un periodo molto complesso nel quale è necessario rivolgere lo sguardo proprio verso l’Istituzione Scuola, affidandoci ai nostri educatori che hanno il delicato compito di creare una nuova generazione di futuri cittadini che dovranno avere un nuovo punto di vista e un nuovo pensiero per poter dare risposte a un mondo che affronta sfide completamente diverse da quelle che le nostre generazioni hanno attraversato. Siamo però orgogliosi di poter dire che nella nostra città non sono mai stati innalzati muri tra le istituzioni e il mondo scolastico cosa che ci ha portato a costruire un sistema nel quale tutti i componenti di questo universo sono comprimari nella realizzazione di un percorso partecipato per il bene stesso della scuola e implicitamente della società. Quindi, ragazze e ragazzi: buon anno scolastico! Buon nuovo anno scolastico di cuore anche ai docenti e al personale che permette che questa fondamentale istituzione possa funzionare e un grande augurio alle famiglie perché sappiamo quanto questo possa essere per loro un momento delicato”.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne e poi in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.