È “zona InfinityBio”, nuovo successo al fotofinish per Faenza: 71-70 su Bologna

Ennesima partita da cardiopalma dell‘InfinityBio Faenza che sabato 17 novembre 2018 riesce a spuntarla per una sola lunghezza, 71-70, alla fine di una partita spettacolare contro Matteiplast Bologna davanti a una cornice di pubblico delle grandi occasioni. Faenza con la vittoria nel derby si conferma al secondo posto in classifica della serie A2 di basket femminile in attesa del recupero della partita fra Selargius e Cestistica Spezzina.

Il primo tempo finisce 38-33 per InfinityBio Faenza

Già dalla presentazione delle squadre si respira un bel clima, con il giusto tributo alla numero 2 di Bologna, la play D’Alie chiamata per ultima e omaggiata dagli applausi di tutto il pubblico per la vittoria della medaglia d’oro nel 3X3 con la Nazionale Italiana ai mondiali disputati a Manila. Il primo quarto vede subito un sostanziale equilibrio fino a metà tempo con Faenza avanti per 10 a 9, poi le padrone di casa sono state brave a sfruttare i mismatch sotto canestro prendendo margine con Preskienyte e Morsiani e grazie anche ad un ottima difesa si è portata sul +7 alla fine del quarto sul parziale di 19 a 12.

Inizio secondo quarto vede subito un recupero di Bologna con la coppia D’Alie Tassinari che la riportano a -3 sul 19 a 16. Faenza reagisce e con Soglia e Zanetti si riporta a +9 a cinque minuti dalla fine. Ma è ancora una volta D’Alie che scuote le sue e realizzando 5 punti consecutivi che fanno rientrate il Progresso fino al -4 e a un minuto dalla fine con un canestro dentro l’area di Tava fino al -2. Serve una tripla di Franceschelli per smuovere Faenza, il quarto lo vince però Bologna di 2 punti sul 21 a 19 e si va all’intervallo lungo sul risultato di 38 a 33.

Partita al cardiopalma: Bologna non ci sta e sigla il sorpasso

Al rientro dagli spogliatoi Faenza tenta subito un allungo con due triple della coppia Schwienbacher Ballardini che fanno esplodere il Bubani e riportano Faenza sul massimo vantaggio di 9 punti, ma anche questa volta la fuga dura poco. Con i canestri di Tava e Storer e con la tripla di Nannucci Bologna rientra a -2 sul 44 a 42. La partita cresce di intensità e gli arbitri devono far ricorso al fischietto portando in bonus le squadre molto presto. Dalla lunetta Faenza ricostruisce il suo vantaggio e con il canestro dal pitturato di Morsiani raggiunge il massimo vantaggio sul +10 sul 54 a 44 a due minuti dalla fine. Sembra l’allungo finale, invece Bologna dimostra tutto il suo carattere e con una tripla di Dall’Aglio e un canestro di Storer gli consente di impattare il quarto sul 16 pari mantenendo il -5 sul risultato di 54 a 49 per Faenza.

L’ultimo quarto si apre ancora con una tripla di Scwienbacher che permette a Faenza di mantenere le distanze, ma il Progresso non molla e con una Dall’Aglio scatenata autrice di due triple consecutive si riporta a -3 sul 61 a 58 a quattro minuti dalla fine. La partita si gioca sui nervi fra falli antisportivi e tecnici alla panchina. Dalla lunetta Preskienyte riporta Faenza a +5 a poco meno di tre minuti dalla fine. Sempre dalla lunetta è Tassinari a regalare la parità alle Bolognesi sul 65 pari e sull’inerzia del recupero segnano con la tripla di Tava il sorpasso sul 65 a 68. Questo sembra essere il colpo del ko per Faenza che però non si disunisce e rimane attaccata alla partita.

Schwienbacher sigla il canestro decisivo a 4 secondi dalla fine

Seguono una serie di falli che mandano in lunetta le due squadre. Faenza è più precisa dalla linea dei liberi e con il due su due di Schwienbacher torna a -1 a un minuto dalla fine. Bologna palla in mano sbaglia il canestro con D’Alie ma è brava Cordisco a prendere il rimbalzo e scaricare su Dall’Aglio che prova l’ennesimo tiro pesante che questa volta però non va a segno. Il rimbalzo lo prende proprio Schwienbacher che riparte per l’ultimo attacco. Il Bubani è una bolgia con le due tifoserie che non fanno mancare il supporto alle squadre. Bologna difende forte e per Faenza è difficile trovare soluzioni facili, così la play faentina si mette in proprio e tenta una penetrazione nel cuore dell’area avversaria arrivando al tiro sul fil di sirena e segnando il canestro del +1 sul 71 a 70. Rimangono solo quattro secondi per il Progresso, troppo pochi, Tassinari tenta un tiro affrettato che si ferma sul ferro. Il derby è di Faenza e il Bubani intona il canto Romagna Mia per festeggiare.

Sabato 24 la trasferta con la capolista Campobasso

Da sottolineare la prestazione super di Schwienbacher con 13 punti di cui 9 nel ultimo quarto, 7 rimbalzi e 7 assist vera trascinatrice per le Faentine. Terza vittoria di misura consecutiva per l’InfinityBio che dimostra ancora una volta il cuore e il carattere immenso di queste ragazze. Adesso la testa va subito a sabato 24 novembre dove ci aspetta la difficilissima trasferta in casa della capolista Campobasso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.