L’umanità oltre l’umanità: incontro col filosofo, in streaming, al cinema Europa

Lunedì 19 ottobre alle ore 21 al Cinema Europa di Faenza e in streaming, nell’ambito del ciclo Incontro col Filosofo a cura dell’ass. Filò – Il filo del pensiero, Gabriele Scardovi (Clare Hall College – Università di Cambridge) parlerà del tema del postumanesimo in una conferenza dal titolo L’umanità oltre l’umanità. Letture filosofiche delle nuove tecnologie del corpo. Dopo tante prefigurazioni fantascientifiche, nel mondo stanno effettivamente comparendo autentici cyborg, ibridi tra esseri umani e macchine, resi tali da protesi robotiche e organi sostitutivi capaci di trasformare il corpo ben oltre i limiti imposti dall’evoluzione biologica. Congiunti alla crescita delle reti informatiche e alle applicazioni dell’ingegneria genetica, questi recenti sviluppi potrebbero presto portare l’umanità a sperimentare un mutamento radicale, una “singolarità” dagli esiti incerti.

Lunedì 19 ottobre, possibilità di collegamento con Zoom

L’incontro sarà dedicato a mostrare quanto siano strette le relazioni fra la tradizione filosofica occidentale e l’attuale fase di transizione verso l’era del post-umano, indicando un percorso che ha tra le sue maggiori tappe Hegel, Nietzsche, la filosofia del linguaggio e il femminismo radicale postmoderno. L’evento è gratuito. È obbligatorio il tesseramento all’Associazione Filò – Il filo del pensiero (15 euro adulti – 10 studenti – 5 minori). I soci, qualora preferiscano partecipare da remoto, riceveranno il link per Zoom nella giornata di lunedì 19. Chi invece non fosse ancora socio e volesse partecipare online può scrivere a filo@filoedu.com.

Il relatore

Gabriele Scardovi, già assegnista di ricerca in Filosofia Morale presso l’Università di Bologna, è Life Member del Clare Hall College dell’Università di Cambridge. Studioso di filosofia morale, si occupa in particolare di metaetica, neuroetica, identità personale e postumano. È autore della monografia L’intuizionismo morale di George Edward Moore (Mimesis 2012) e ha al suo attivo saggi e articoli apparsi in volumi collettanei e riviste specializzate.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.