Fratelli d’Italia propone agli alleati del centrodestra la candidatura di Romolo Cicognani

Un chiaro segnale agli alleati del centrodestra per trovare il prima possibile un candidato capace di sintetizzare al meglio le tante anime della coalizione. Nei giorni scorsi Fratelli d’Italia ha «lanciato il sasso nello stagno – come afferma il coordinatore comunale Stefano Bertozzi – per porre fine al tempo dell’attesa», dopo il ‘no’ ricevuto dal giornalista Maurizio Marchesi, portando sul tavolo la proposta dell’imprenditore Romolo Cicognani come candidato sindaco alle elezioni amministrative faentine. «Si tratta di una proposta con cui non vogliamo assolutamente rompere la coalizione con Lega e Forza Italia, anzi – specifica Bertozzi – quella di Cicognani non vuole essere un’imposizione, ma è arrivato il momento che, assieme agli altri componenti della coalizione di centrodestra, si portino sul tavolo di lavoro proposte concrete per arrivare poi a una sintesi comune. Il centrodestra ha tante anime diverse e ognuno deve rinunciare a un pezzo della propria identità per presentare un’alternativa valida al centrosinistra».

Stefano Bertozzi: “Mi piacerebbe che nella coalizione di centrodestra ci fosse anche Tiziano Cericola”

Da qui la prima disponibilità, offerta a Fratelli d’Italia, di Romolo Cicognani, imprenditore agricolo che in passato non ha avuto esperienze partitiche, un civico con cui si vorrebbe ricalcare il successo elettorale ottenuto a Brisighella. «Rappresenta la figura del civico che noi stavamo cercando – precisa Bertozzi – e che ci ha dato la sua disponibilità. Per quanto mi riguarda, credo che la coalizione debba guardare molto verso il centro moderato, visto il tipo di città che è Faenza. Aspettiamo comunque di conoscere nei prossimi incontri ufficiali, in programma al più tardi all’inizio della prossima settimana, altre proposte da parte di Lega o Forza Italia, ritengo fondamentale comunque che serva un candidato capace di arricchire la coalizione di nuovi spunti. Ribadisco che con questa presa di posizione non vogliamo assolutamente e rompere la coalizione, il centrodestra deve rimanere unito e anzi, dovrebbe allargarsi. Mi piacerebbe molto che facesse parte della squadra anche la lista civica di Tiziano Cericola». Nelle scorse settimane il capogruppo di Rinnovare Faenza si era infatti dissociato dalla coalizione a guida Lega: un candidato di estrazione civica potrebbe però riavvicinare le parti.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.