Perfezionare il talento sportivo, il 29 marzo convegno promosso da Faenza Sport

Scoprire, perfezionare e conservare i talenti dello sport: le istruzioni per l’uso in un convegno con esperti organizzato da Faenza Sport. Si parlerà del “talento sportivo” ma soprattutto del suo mantenimento, fino all’alto livello, nel contesto agonistico al convegno “Non abbassare l’asticella” per dirigenti sportivi, allenatori, atleti, insegnanti, studenti di scienze motorie in programma venerdì 29 marzo alle 18 nel complesso ex Salesiani in via San Giovanni Bosco 1 a Faenza sotto l’organizzazione di “Faenza Sport”, progetto unitario di Atletica 85, Club Atletico Lotta, Centro Sub Nuoto Club 2000 e Club Atletico Tennis “Teo Gaudenzi”.

Professioni e docenti in un convegno promosso da Faenza Sport

Da una parte un sistema sportivo globale sempre più competitivo, dall’altra la frequente tendenza ad accontentarsi, ad abbassare l’asticella degli obiettivi. Una sfida sempre più impegnativa per dirigenti e allenatori di tutte le discipline sportive, ma che in realtà, nella sua complessità, mette a dura prova gli ambiti più diversi del mondo entro quali vivono oggi giovani e adolescenti, dalla scuola al lavoro. Sette direttori tecnici del presente e del passato di federazione nazionale hanno dato la propria adesione. Dopo l’accredito dei partecipanti, dalle 18.40 alle 22 interverranno professionisti e docenti con importanti esperienze nell’alto livello, ma anche giovani ricercatori, declinando teoria in esperienze di campo in diverse discipline olimpiche.

Non abbassare l’asticella: i relatori

I relatori saranno Antonio La Torre, direttore tecnico della Fidal e consulente dell’Ufficio di Preparazione olimpica del Coni; Walter Bolognani, responsabile tecnico delle Squadre Nazionali giovanili di nuoto; Elio Locatelli, già consulente della Juventus Calcio per la preparazione fisica e membro della missione italiana in dodici Olimpiadi; Francesca Vitali, psicologa dello sport, consulente Scuola Calcio del Bologna e componente dello staff tecnico per lo sci di fondo giovanile; Matteo Bonato, assegnista di ricerca al Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università di Milano; Francesco Di Stefano, docente e collaboratore del Centro Studi e ricerche della Fidal.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le iscrizioni al convegno entro lunedì 25 marzo 2019

Il convegno “Non abbassare l’asticella – Il talento sportivo: ricerca, abbandono, mantenimento” prevede quote di iscrizione e un numero chiuso di adesioni da perfezionare entro lunedì 25 marzo. Le modalità dettagliate di partecipazione e tutte le informazioni possono essere chieste scrivendo alla casella di posta elettronica info@faenzasport.it oppure telefonando al 339-4564771.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.