Faenza si sveglia con il buongiorno di 2.000 sagome

Duemila sagome realizzate dai bambini del territorio per raccontare il loro punto di vista sulla diversità e l’intrecciatura. Dal 16 giugno 2018 è possibile visitare la mostra “Spazi dell’incontro” nel vialetto del parco Bucci, lato ferrovia. Le sagome, realizzate dai bambini che frequentano le scuole dell’infanzia statale e paritarie di Faenza, Granarolo e Brisighella, narrano a chi le guarda le rielaborazioni delle loro esperienze emerse all’interno del percorso interculturale svolto a scuola.

La mostra è promossa dal Progetto 0-6 “la città come laboratorio”, con i fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna, con il coordinamento di tutte le scuole dell’infanzia e la partecipazione delle famiglie dei bambini sarà visitabile dal 16 al 30 giugno a tutte le ore del giorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.