Faenza, i contagiati di Covid 19 sono 82 (+9), il sindaco ringrazia le Forze dell’Ordine

Dopo alcuni giorni altalenanti, non accenna a diminuire il ritmo dei nuovi contagi di Coronavirus fra i residenti del Comune di Faenza. Alle 12 di sabato 28 marzo, i nuovi casi accertati sono risultati nove, che vanno ad aggiungersi ai sei di ieri. Il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, ha fatto il punto su questi ultimi quindici contagiati «Purtroppo fra di loro c’è un altro bambino, di nove anni, peraltro in condizioni non preoccupanti e mantenuto in isolamento domiciliare a casa sua. E’ il fratellino di un altro caso già accertato nei giorni precedenti. Gli altri casi riguardano prevalentemente persone ultra75enni (sei casi) o nella fascia 50-60 anni di età (altri sei casi). Nessuno di questi quindici casi risulta ricoverato in terapia intensiva. Solo quattro sono assistiti in ospedale, mentre gli altri undici sono in isolamento domiciliare, non necessitando di cure ospedaliere. Fra questi, seguiti a domicilio, ci sono altri due operatori sanitari del nostro ospedale (un medico e una giovane infermiera). Stanno pagando un forte tributo per il loro generoso servizio». Sale così a 82 il numero dei faentini contagiati, di cui quattro purtroppo deceduti.

In provincia di Ravenna altri 33 casi di Coronavirus

Per quanto riguarda gli altri Comuni della Romagna Faentina, confermati 17 casi a Castel Bolognese, cinque casi a Riolo Terme, Solarolo e Brisighella (un nuovo caso riscontrato in data odierna), e un caso a Casola Valsenio. «A ieri sera, invece – prosegue il primo cittadino – è sceso a circa 140 il numero delle persone attualmente in quarantena domiciliare. Questo numero comprende sia coloro che sono risultati contagiati dal virus (ma non bisognosi di cure ospedaliere), sia coloro che sono venuti a contatto con persone positive e quindi potenzialmente a rischio». Complessivamente, in Provincia di Ravenna i casi riscontrati salgono oggi a 521, con i 33 nuovi casi registrati alle 12 (in calo rispetto a ieri).

Emilia-Romagna: prosegue il trend in calo dei numeri di contagi

A livello regionale, continua per il sesto giorno consecutivo il trend decrescente degli aumenti: oggi in Regione l’aumento è del 6,8%. A Ravenna del 6,7%. Aumentano di poche unità – come si sta verificando negli ultimi giorni – il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva, che sono 316, ossia solo otto in più rispetto a ieri. Al tempo stesso, continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 1.075 (115 in più rispetto a ieri), 833 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”.

«A Faenza, nonostante le restrizioni alla circolazione imposte dal Governo, continua a volare la cicogna – conclude Malpezzi – oggi è stata registrata in Comune la nascita di altri due bambini. Benvenuti e buona vita! Concludo con un ringraziamento a tutte le persone impegnate a gestire l’emergenza. Visto che a volte ce ne dimentichiamo, oggi vorrei ricordare le Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizie Locali). In altre parti d’Italia, purtroppo, hanno già avuto i loro caduti sul campo. Il loro è un lavoro ingrato, spesso malvisto o poco riconosciuto. Questa esperienza dolorosa del Coronavirus deve farci rivalutare la considerazione verso tutti coloro che servono lo Stato e la comunità».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.