In 2.188 atleti hanno concluso la 100 km: primo faentino Antonio Angelino

Giorgio Calcaterra non fa più notizia: ormai non ci sono davvero più parole per descrivere le imprese dell’ex tassista romano ha conquistato la 12^ vittoria consecutiva alla 100 Km del Passatore, tagliando il traguardo in 7h03’54”. La corsa si è decisa dopo Vetta le Croci, dove “re” Giorgio, saldamente in testa alla corsa, ha allungato sulla concorrenza. Calcaterra ha preceduto di 4’18” Andrea Zambelli (gruppo associazione polisportiva Scandianese) e di 15’7” il francese Hervé Seitz. Buon 4° posto assoluto per il brisighellese Marco Serasini, giunto al traguardo in 7h32’35”, seguito da Nikolina Sustic (7h34’36”), Carlo Agostinetto (7h34’54”), Laura Gotti (7h47’18”), Dominique Hertze (7h52’43”), Luigi Vivian (7h53’26”), Veronika Jurisc (8h01’12”) e, a completare la top 10 assoluta, Maurizio Di Paolo (8h07’02”). Prima delle donne Nikolina Sustic, autrice del record femminile: la croata ha battuto di 31” il fenomenale tempo di Monica Carlin, che resisteva dal 2012. Per quanto concerna la classifica femminile, Sustic ha preceduto Laura Gotti di 13′ e di 28′ Veronika Jurisic.

Oltre ai primi arrivati e ai loro tempi “mostruosi”, sono tanti gli atleti giunti a Faenza anche in tarda mattinata.

Il primo faentino della 100 km è Antonio Angelino, 42esimo assoluto

Il primo podista faentino ad aver concluso il ‘Passatore’ 2017 è Antonio Angelino, 42° assoluto con il tempo di 9h11’52”, mentre la prima faentina giunta al traguardo è Elisa Zannoni, 49^ assoluta con il tempo di 9h22’12”, risultando anche la prima podista romagnola ad aver concluso la corsa. Il brisighellese Marco Serasini, giunto 4° al traguardo con il tempo di 7h32’35”, è invece il primo podista romagnolo.

Tra i partecipanti anche il novantaduenne Walter Fagnani

Alle 11 di domenica 28 maggio al traguardo di Faenza sono giunti 2.188 atleti (erano stati 2.047 nel 2016). Tra i decani della corsa, con 44 Passatori effettuati e conclusi, si segnalano il settantaquattrenne Marco Gelli (1811° col tempo di 16h32’59”) e il novantaduenne Walter Fagnani. 1195^ assoluta la decana della corsa Natalina Masiero (35^ partecipazione al ‘Passatore’), con il tempo di 14h09’15”. La podista più anziana giunta al traguardo è stata invece Fiorenza Simion Donà, 2161^ (19h25’35”).

I giovani della 100 km

Per quanto riguarda i più giovani arrivati, si segnalano il ventenne Luca Seleni (18h40’38”, 2106° assoluto) e Chiara Manzini (compirà 22 anni ad ottobre), 715^ assoluta con il crono di 12h41’17”.

Tutte le classifiche della gara (assolute, regionali, ecc.) si possono consultare nei siti: www.mysdam.net e www.100kmdelpassatore.it/classifiche.

ll colpo di pistola al 45° “Passatore” lo hanno dato Andrea Vannucci, assessore allo Sport di Firenze, il presidente della 100 Km del Passatore Giordano Zinzani, il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e l’assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri, che subito dopo ha preso il via al 45° ‘Passatore’ concludendolo, al limite delle 18 ore (17h59’38”), in 2037^ posizione. La gara si è svolta in un clima caldo e soleggiato, con la consueta cornice di pubblico disseminata lungo il percorso. Oltre tremila gli appassionati radunatisi nell’ultimo km del percorso e all’arrivo in piazza del Popolo a Faenza.

Record di iscritti per l’edizione 2017

 

La Firenze-Faenza, anche quest’anno denominata “Le vie del Sangiovese“, è promossa ed organizzata dall’associazione faentina 100 Km del Passatore insieme all’omonima Società del Passatore, a Uoei, Csen, Admo, Cai e Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze. La manifestazione ha visto quest’anno la collaborazione dei nuovi partner Bcc Ravennate e Imolese e Banco Fiorentino, oltreché degli ‘storici’ Coop Alleanza 3.0, Natura Nuova, Decathlon, Moreno Motor Company, Friliver e dello sponsor tecnico Saucony.

Il ‘Passatore’ 2017 ha registrato 2.893 iscritti, di cui 2.705 partenti; oltre 1.112 esordienti, 470 donne e più di 100 atleti provenienti da 31 paesi esteri: Albania, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Croazia, Ecuador, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Kazakistan, Olanda, Perù, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria e Usa.

Oltre 500 volontari hanno contribuito alla corsa

Positiva, come di consueto, l’organizzazione e l’assistenza agli atleti, garantita da oltre 500 volontari – davvero encomiabili – di una quarantina di associazioni e gruppi attivi in tutte le località del percorso. Di grande efficacia e puntualità l’assistenza medico-sanitaria, assicurata dal Coordinamento delle Misericordie della Provincia di Firenze (sul versante toscano), dalla Croce Rossa di Faenza e dalla Scuola per operatori sanitari non medici di Faenza (su quello romagnolo). Anche quest’anno non sono stati segnalati problemi di rilievo, così come sul fronte della sicurezza, garantita da Carabinieri, Polizia stradale, Polizia provinciale di Firenze, Polizie municipali di Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza, associazione nazionale carabinieri “Cimmarrusti” di Borgo San Lorenzo ed associazioni nazionali carabinieri e alpini in congedo di Marradi.

Rispondi