Novità e appuntamenti per il vino di Romagna: rilanciato il Sangiovese delle Sottozone

Novità e nuovi appuntamenti per il vino di Romagna. A 60 anni dalla sua fondazione, il Consorzio Vini di Romagna è impegnato su più fronti per promuovere il patrimonio enologico locale, a partire dal Sangiovese delle Sottozone. Inoltre, in occasione dei 60 dalla fondazione del Consorzio, il 31 ottobre a Faenza verrà presentato un libro che racconta la storia del vino di Romagna realizzato in collaborazione con esperti di storia e di enologia.

Introdotte due nuove sottozone per il Sangiovese

La Romagna sta vivendo un periodo positivo per interesse riscosso e giudizi espressi sulla qualità dei propri vini. Per dare ulteriore impulso il Consorzio Vini di Romagna, come ha ricordato la presidentessa Ruenza Santandrea, ha promosso con maggior forza la rivendica del Sangiovese delle Sottozone. Il decreto ministeriale del 6 giugno 2022 ha introdotto importanti novità in merito al disciplinare di produzione della Doc Romagna. Sono stati introdotti il Bianco e il Rosato (fermo e frizzante), il Romagna Rosso, il Bianco Sottozona in Brisighella, Oriolo, Modigliana, Castrocaro e Longiano, il Famoso Mercato Saraceno. Inoltre è stato allargato il sistema delle sottozone che da 12 passano a 16: Imola, Verucchio, Coriano e San Clemente si aggiungono a Serra, Brisighella, Oriolo, Marzeno, Modigliana, Castrocaro, Predappio, Meldola, Bertinoro, Cesena, Mercato Saraceno, Longiano. La denominazione Romagna Sangiovese Doc è frutto eccellente del territorio romagnolo.

Che cos’è il Consorzio Vini di Romagna

Nato nel 1962 il Consorzio Vini di Romagna è una realtà associativa che oggi riunisce 115 aziende vitivinicole di cui 7 cantine cooperative, 5 imbottigliatori e 103 produttori vinificatori per la tutela delle produzioni di vini Dop e Igp della Romagna. Il Consorzio ha tra gli obiettivi quello di valorizzare il territorio, sostenere e promuovere la qualità dei vini e l’equilibrio dei prezzi. Le denominazioni tutelate sono: Romagna Albana DOCG, Romagna Doc, nelle tipologie di Sangiovese, Pagedebit, Cagnina, Bianco e Rosato Spumante, Colli d’Imola DOC, Colli di Faenza DOC, Colli Romagna Centrale DOC, Colli Rimini DOC, Rubicone IGT, Ravenna IGT, Sillaro IGT.

Il marchio collettivo e gli eventi a settembre

Per rendere ancor più incisiva la produzione di questi vini è stato lanciato un nuovo marchio collettivo “Rocche di Romagna” per evidenziare le produzioni di Romagna Sangiovese Sottozona e Sottozona Riserva. Lo scopo è quello di valorizzare i vini del territorio. A tal proposito per promuovere il vino locale il 19 settembre alla Rocca delle Caminate verrà presentato ufficialmente il marchio alla presenza della scrittrice Kerin O’Keefe. Il 26 settembre all’Autodromo di Imola invece si svolgerà la Giornata Horeca Vini ed Arte 2022 con un particolare focus sulle sottozone. Infine sarà dedicato spazio anche all’Albana: dal 30 settembre al 2 ottobre a Bertinoro si svolgeranno l’Albana Dei e il Master dell’Albana.

 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.