Circonvallazione Castel Bolognese, avanti tutta: consiglio comunale unanime

Un nuovo passo decisivo verso un’opera che migliorerà traffico e sicurezza in città. Approvato all’unanimità mercoledì 5 settembre 2018 in consiglio comunale l’ordine del giorno sulla circonvallazione di Castel Bolognese. Il progetto, che impatterà positivamente sui problemi di traffico, inquinamento e viabilità del paese, è stato condiviso da tutte le forze politiche dimostrando come la responsabilità e il senso di comunità dei castellani sia forte e fondamentale. Negli anni tutte le Amministrazioni e i sindaci di Castel Bolognese si sono impegnati sul tema della circonvallazione, arrivando in questa legislatura alla redazione del progetto definitivo, grazie alla fondamentale collaborazione della Regione Emilia-Romagna, in particolare dell’assessore regionale ai trasporti Raffaele Donini e della consigliera regionale Manuela Rontini.

Circonvallazione Castel Bolognese: tanto lavoro di squadra

L’ordine del giorno sancisce il finanziamento dell’opera più attesa dai cittadini castellani. La certezza del finanziamento è avvenuta nella scorsa estate, quando l’allora ministro Delrio ha firmato il contratto di programma tra Anas e Ministero, in cui è stata finanziata l’opera visto l’avanzato stato di progettazione. Il lavoro di squadra ha pagato. Da un lato Regione, Anas e Ministero, dall’altro l’Amministrazione comunale, con il sindaco Meluzzi, il vice sindaco Della Godenza e tutta la Giunta che, di concerto con la Commissione consiliare presieduta da Enzo Minardi, hanno ascoltato, informato e condiviso il progetto con la cittadinanza.

Ora si cerca la collaborazione con gli agricoltori

Ora l’impegno dell’Amministrazione sarà quello di far valere le ragioni degli agricoltori coinvolti nel tracciato – che l’Amministrazione comunale ringrazia per la collaborazione dimostrata – nei confronti di Anas nella fase della progettazione esecutiva e durante la Conferenza dei servizi, al fine di limitare al minimo i danni sulle aziende agricole.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.