Torna la musica in grotta alla Cava Marana

Il venerdì sera a Brisighella si suona in grotta. Torna l’appuntamento nella suggestiva cornice della Cava Marana con “Recondite Armonie – Musica in grotta”: cinque concerti di musica classica che si terranno nei venerdì di giugno (il 2, 9, 16, 23 e 30) con inizio alle ore 21. L’evento, giunto alla quinta edizione sotto la direzione artistica di Donato d’Antonio, è organizzato dalla Scuola di musica Sarti di Faenza, in collaborazione con il Parco della Vena del gesso romagnola e il Comune di Brisighella.

Il primo concerto in occasione della Festa della Repubblica

Si partirà venerdì 2 giugno con il concerto “Romancero Gitano”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte e Cassa di risparmio di Faenza in occasione della Festa della Repubblica. A esibirsi nell’insolito palco della cava, suonando musiche di Castelnuovo, saranno Giampaolo Bandini (chitarra) e il coro della Virgola diretto dal maestro Pasquale Veleno, Si prosegue il 9 giugno con “Guerzoncello: the barock side of the cellos”. La settimana dopo, venerdì 16 giugno, il concerto “Don Antonio plays Don Antonio” si svolgerà in collaborazione con Strade Blu. La chitarra di Jeffrey McFadden suonerà invece “In cammino – European Tour” il 23 giugno. Ultimo appuntamento il 30 giugno con “Tango Tres: entrada prohibida”.

Cava Marana di Brisighella: come arrivare

La Cava Marana si trova a circa due chilometri da Brisighella direzione Riolo Terme, presso il parcheggio della grotta Tanaccia. L’interno della grotta presenta una temperatura media di circa 18 gradi e si consiglia, per potere assistere ai concerti in comodità, di indossare un abbigliamento adeguato e di organizzarsi autonomamente con sedie e cuscini. Per informazioni contattare il Parco regionale della Vena del gesso romagnola (tel. 0546 77404, mail promozione@parchiromagna.it) oppure la Scuola di musica Sarti (tel. 0546 21186, mail scuolasarti@libero.it).

Rispondi